Sami Ben Abdelaali, l'ex consulente di Crocetta eletto al parlamento tunisino :ilSicilia.it

sARà DEPUTATO NEL PAESE NORDAFRICANO

Sami Ben Abdelaali, l’ex consulente di Crocetta eletto al parlamento tunisino | VIDEO INTERVISTA

10 Ottobre 2019

 

Guarda la video intervista in alto

E’ stato consulente “per le relazioni con i Paesi del Mediterraneo, Africa e Mondo Arabo” dell’allora governatore della Sicilia Rosario Crocetta che lo ha anche fortemente voluto alla guida dell’Ircac, l’Istituto regionale per il credito alla Cooperazione. Queste sono solo due degli importanti incarichi ricoperti in Sicilia. Adesso, dopo una carriera passata tra gli uffici del consolato tunisino a Palermo e quelli della Regione siciliana, Sami Ben Abdelaali approda al Parlamento tunisino.

E’ infatti uno dei tre deputati eletti nelle liste dei tunisini all’estero; si è piazzato al secondo posto, candidandosi con la lista indipendente “Koulna Tounes” (Siamo tutti tunisini).

Residente da diversi anni a Palermo, sposato con una donna siciliana titolare di un’agenzia di viaggi, per un breve periodo anche direttore generale della compagnia di autonoleggio “Sicily by car”, Sami Ben Adelaali è sempre stato un personaggio al centro di roventi polemiche, in particolare in occasione della sua nomina al vertice dell’Ircac, contestata da alcune forze politiche. La nomina del candidato sponsorizzato da Crocetta non era stata poi confermata dalla giunta del governatore Nello Musumeci, che ha commissariato l’ente, avviando la fusione con la Crias, la Cassa regionale per il credito agli artigiani.

Ho conosciuto Crocetta, molti anni fa a Gela quando l’ex governatore era assessore ai beni culturali della città. Lui già frequentava il mio paese. A seguito della sua nomina come Presidente della Regione Siciliana mi ha chiamato come persona di fiducia. Nel bene o nel male Rosario Crocetta è amico mio“, afferma durante l’intervista a ilSicilia.it

Il ballottaggio per le elezioni presidenziali tunisine si terrà il 13 ottobre. Lo ha annunciato il presidente della Commissione superiore indipendente per le elezioni (Isie), Nabil Baffoun. A sfidarsi al secondo turno saranno il giurista conservatore Kais Saied, indipendente, che al primo turno ha totalizzato il 18,4% dei voti, e il magnate populista Nabil Karoui, in carcere dal 23 agosto scorso con le accuse di riciclaggio e per evasione fiscale e riciclaggio di denaro, che ha ottenuto il 15,5% delle preferenze.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.