San Giovanni La Punta, beccati topi d'appartamento: 3 arresti e una denuncia :ilSicilia.it
Catania

la scoperta

San Giovanni La Punta, beccati topi d’appartamento: 3 arresti e una denuncia

di
22 Dicembre 2021

I Carabinieri della Stazione di San Giovanni La Punta, nella flagranza di reato, hanno arrestato tre uomini di 42, 49 e 53 anni, nonché denunciato un altro di 35, tutti catanesi e ritenuti gravemente indiziati di furto aggravato in concorso.

I militari della Stazione avevano recentemente riscontrato una recrudescenza di furti in abitazioni insistenti nel comprensorio puntese e pertanto, attivate le indagini, hanno scoperto che le razzie avevano spesso un unico comune denominatore: i ladri si muovevano a bordo di una Jeep Renegade.

Hanno pertanto visionato una grande mole di filmati di sistemi di videosorveglianza, scoprendo finalmente la targa di quell’auto che, in breve, li ha portati sulle tracce dei malviventi.

Ieri mattina hanno infatti notato i quattro a bordo di quell’autovettura in via Dell’Aratro, nel quartiere San Giorgio, seguendoli fino in Viale Tirreno dove, in lontananza, li hanno visti scendere dall’autovettura in prossimità di un residence e quindi, dopo una mezz’oretta, li hanno nuovamente seguiti fino al loro punto di partenza.

Era verosimile che il quartetto avesse compiuto l’ennesimo colpo e, pertanto, i militari sono intervenuti bloccando l’auto ancora in via Dell’Aratro bloccandone immediatamente tre, mentre uno di essi è riuscito a fuggire anche se, comunque, è stato inequivocabilmente riconosciuto e denunciato.

I militari hanno perquisito l’autovettura trovando nel bagagliaio una smerigliatrice con disco per il taglio del metallo, altri attrezzi da lavoro e, soprattutto, quello che rappresenterebbe il bottino dell’ultimo loro colpo: orologi e monili per oltre 15 mila euro, nonché la somma di 4600 euro in contanti.

Giusto il tempo di interrogare l’operatore della centrale operativa in merito ad eventuali furti denunciati nella zona ove i quattro erano stati visti fermarsi che, solo dopo una manciata di minuti la vittima del furto, un 86enne, dopo aver dapprima avuto la sgradita sorpresa della visita dei ladri che gli avevano “tagliato” la cassaforte all’interno dell’appartamento, ha ricevuto l’incredibile notizia del ritrovamento dei suoi averi da parte dei Carabinieri con l’esclusione di una collana che, forse, potrebbe essere rimasta nelle mani del fuggitivo.

Il giudice in sede di convalida, in attesa delle future determinazioni dell’autorità giudiziaria, ha disposto i domiciliari nei confronti dei tre arrestati.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.