Sanità, a Palermo le nuove frontiere terapeutiche contro l'insufficienza mitralica :ilSicilia.it
Palermo

Il convegno

Sanità, a Palermo le nuove frontiere terapeutiche contro l’insufficienza mitralica

di
18 Gennaio 2018

PALERMO – È uno dei disturbi cardiaci più frequenti al mondo e colpisce circa l’11% degli anziani con più di 75 anni. Si tratta dell’insufficienza mitralica, patologia al centro di un congresso che si svolgerà sabato 20 gennaio, dalle 10 alle 17, nelle sale di Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei medici di Palermo.

Villa Magnisi
Villa Magnisi

Nell’arco delle due sessioni dell’evento, dal titolo “Il trattamento dell’insufficienza mitralica nel paziente con disfunzione sistolica ventricolare sinistra”, interverranno diversi esperti del capoluogo siciliano, ma provenienti anche da Catania, Messina, Bologna e Trieste. Si discuterà, tra l’altro, delle nuove terapie minivasive in grado di ridurre l’insufficienza mitralica. Tra queste, il sistema di riparazione percutanea mediante clip, che si è affermato come alternativa terapeutica nel corso degli ultimi dieci anni, con più di 50mila pazienti trattati.

Responsabile scientifico è Francesco Clemenza, a capo dell’Unità operativa di Cardiologia dell’Ismett di Palermo. Fanno parte del comitato scientifico anche tre professionisti della stessa struttura sanitaria: Caterina Gandolfo, responsabile dell’Unità di Cardiologia interventistica; Michele Pilato, direttore del Dipartimento per la cura e lo studio delle patologie cardio-toraciche ed il cardiochirurgo Giuseppe Raffa.

Francesco Clemenza
Francesco Clemenza

“La decisione clinica del rischio chirurgico in questa patologia è complessa – spiega Clemenza – e richiede un approccio multidisciplinare con il coinvolgimento del cardiologo clinico, dell’ecocardiografista e del cardiologo interventista, che decidono sulla fattibilità, sul beneficio in termini di miglioramento dell’insufficienza cardiaca, della qualità di vita e della prognosi. Obiettivo della sessione – prosegue il cardiologo – è l’approfondimento della patologia mitralica con focus sulle ultime evidenze cliniche per delineare il miglior percorso diagnostico e terapeutico per i pazienti”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin