Sanità, consegnate due nuove terapie sub-intensive al Policlinico di Catania CLICCA PER IL VIDEO E LE FOTO :ilSicilia.it
Catania

l'inaugurazione

Sanità, consegnate due nuove terapie sub-intensive al Policlinico di Catania CLICCA PER IL VIDEO E LE FOTO

di
13 Novembre 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO E LE FOTO IN BASSO

Due nuove terapie sub-intensive, per un totale di 15 posti letto, sono state consegnate oggi al Policlinico di Catania dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, al direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Policlinico “G. Rodolico – San Marco” Gaetano Sirna, alla presenza del rettore dell’Università di Catania, Francesco Priolo, dell’arcivescovo di Catania, monsignor Salvatore Gristina, del sindaco Salvo Pogliese, del prefetto Maria Carmela Librizzi e di altre autorità cittadine.

Le due nuove strutture sono state realizzate – per una spesa di oltre 1,6 milioni di euro – con l’intervento della Struttura commissariale per l’emergenza Covid, guidata dal presidente Musumeci in qualità di commissario delegato dello Stato e coordinata sul piano tecnico-operativo dell’ingegnere Tuccio D’Urso. Sono così 95, complessivamente, i nuovi posti di terapia intensiva e sub-intensiva già realizzati dalla Struttura commissariale in tutta l’Isola, nell’ambito del piano di potenziamento della rete ospedaliera regionale.

Quando il governo Musumeci si è insediato – ha affermato l’assessore Razza – erano circa 350 i posti letto di terapia intensiva, oggi siamo a più del doppio e stiamo realizzando la rete delle terapie sub-intensive. Da questo questo punto di vista, siamo molto più rapidi di tante altre regioni italiane. Grazie alle vaccinazioni stiamo contenendo in maniera straordinaria l’occupazione ospedaliera. Questo vuol dire che il virus continua a circolare, ma esistono strumenti che la scienza ci ha consegnato per contrastarlo”.

Le due terapie semintensive sono già pronte e dalla prossima settimana saranno operative – ha spiegato il direttore Sirna – Ringrazio tutti coloro che ci hanno permesso di creare queste strutture moderne e attrezzate in appena cinque mesi, dal presidente Musumeci all’assessore Razza con Tuccio D’Urso, senza dimenticare l’impresa, con la direzione dei lavori affidata a Concetto Costa, che ha realizzato i lavori in maniera accurata e puntuale“.

Grazie all’intervento del presidente Musumeci e dell’assessore Razza – ha concluso il rettore Priolo – si è riusciti in tempi brevi a far partire un’ampia ristrutturazione, che permette di rendere i locali delle due unità complesse ancora più efficienti, a tutto vantaggio della cittadinanza e del personale. Il risultato testimonia ancora una volta l’importanza della sinergia tra Regione Siciliana, Azienda ospedaliero-universitario “Policlinico” e Università di Catania”.

Le due nuove terapie sub-intensive si trovano nei padiglioni 1 e 4 del Policlinico, nei reparti di Medicina e chirurgia di accettazione e d’urgenza (Mcau) e di Pneumologia. Le due strutture sono state create ex novo dalla ristrutturazione totale di locali aziendali esistenti. La prima delle due Unità complesse è adesso dotata di 9 posti letto al piano zero dell’edificio 1; la seconda può contare in 6 posti letto al piano 2 dell’edificio 4. Entrambe hanno impianti moderni e tecnologicamente tra i più avanzati a disposizione delle strutture sanitarie.

La ristrutturazione dei reparti ha riguardato il rifacimento di pavimentazione, bagni, controsoffitti, degli impianti elettrico, idrico, dei gas medicali, di quello di video sorveglianza clinica (monitoraggio visivo dei pazienti), di climatizzazione con la predisposizione dell’impianto per ottenere pressione negativa dei locali in caso di isolamento di pazienti infetti. Sul fronte delle tecnologie sono stati realizzati pensili a soffitto, consolle di controllo per il monitoraggio dei posti letto, ventilatori polmonari, due macchine di dialisi (prisma) per il trattamento sostitutivo continuo h24 e sono stati acquistati arredi.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.