Sanità, dalla Regione oltre cento milioni per il nuovo ospedale di Siracusa :ilSicilia.it
Siracusa

ieri la decisione della Giunta di programmare le risorse

Sanità, dalla Regione oltre cento milioni per il nuovo ospedale di Siracusa

di
20 Ottobre 2018

Buone notizie all’orizzonte per la sanità a Siracusa che, stando a quanto annunciato eri dal presidente della Regione, Nello Musumeci, avrà un nuovo ospedale.

Non siamo più disponibili a fare finta di nulla – ha detto il governatore a margine dei lavori di governo – perché la situazione complessiva è intollerabile e non si può più attendere. A Siracusa ci vuole un nuovo ospedale”.

È di ieri, infatti, la decisione della Giunta di programmare le risorse necessarie per la costruzione del nuovo nosocomio e invitare tutti i soggetti istituzionali a definire, ciascuno per la propria competenza, tutti gli adempimenti indispensabili per l’individuazione dell’area.

musumeci“La realizzazione della struttura ha un costo preventivato di 140 milioni di euro e riveste un carattere di priorità nell’ambito della programmazione regionale delle infrastrutture sanitarie”, si legge in una nota.

La road map prevede: la convocazione del sindaco e del presidente del Consiglio comunale di Siracusa, nonchè del Commissario del Libero Consorzio (ex Provincia), per valutare la tempistica necessaria all’individuazione dell’area sulla quale realizzare il nuovo ospedale.

Poi seguirà la formale programmazione della risorse. Vecchia storia quella dell’ospedale aretuseo, fatta di annunci ai quali molto spesso non sono seguiti atti amministrativi.

La deliberazione adottata dal governo – prosegue la nota – rileva, tra le criticità delle passate gestioni, che nel corso degli ultimi anni sono state valutate congiuntamente dalla Direzione strategica aziendale e dall’amministrazione comunale di Siracusa varie soluzioni, tra cui si richiamano a titolo di esempio l’utilizzo dell’area prospiciente l’ex Onp, di proprietà comunale ovvero l’utilizzo di alcune aree di proprietà del demanio marittimo, ma la difficoltà di quantificare a oggi i costi di esproprio e i tempi di realizzazione non hanno contribuito alla definitiva e ormai improcrastinabile scelta dell’area sulla quale fare insistere il nuovo edificio“.

L’ospedale – aggiunge Musumeci è un’opera strategica per il mio programma di governo. Grazie alla nuova struttura verranno superate alcune delle criticità relative alla sicurezza simica e alle condizioni di inadeguatezza che caratterizzano gli attuali edifici e, nel contempo, ci sarà un miglioramento complessivo dell’assetto organizzativo con un’offerta sanitaria a favore dei cittadini più ampia e diversificata”.

“I cittadini aggiunge l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza – hanno sentito parlare fin troppe volte del nuovo ospedale e, a ragione, non credono più agli annunci. Oggi il governo della Regione fissa un punto fermo e individua un metodo di lavoro. Credo che la nuova struttura debba sorgere il più possibile vicino all’autostrada ma occorre un confronto con le istituzioni locali per fissare tempi certi e un percorso rapido”.

 

Leggi anche:

Dalla Regione al via finanziamenti per 59 ospedali siciliani. Stanziati 224 milioni

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin