Sanità in Sicilia, nominati i nuovi vertici della Seus :ilSicilia.it

lunedì prossimo l'insediamento

Sanità in Sicilia, nominati i nuovi vertici della Seus

di
19 Ottobre 2018

La Seus, società partecipata della Regione che si occupa del servizio di emergenza-urgenza, ha un nuovo consiglio di amministrazione. In adesione a quanto deliberato dalla Giunta di governo, l’ha designato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che ha scelto: Davide Croce (presidente), Pietro Marchetta e Tania Pontrelli (consiglieri).

Croce, direttore del centro di ricerca in management sanitario dell’Università Carlo Cattaneo di Milano, docente di economia sanitaria, è stato individuato per avviare il percorso di trasformazione del sistema di emergenza della Regione.

“Le esperienze maturate dal professore Croce, in Italia e nel mondo – ha evidenziato l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza – saranno preziose per addivenire alla proposta legislativa che il governo Musumeci sottoporrà all’Assemblea regionale siciliana, finalizzata alla costituzione dell’Areu Sicilia”.

Razza, nel rivolgere un augurio di buon lavoro a tutti i componenti del Cda, che si insedierà lunedì prossimo, ha ricordato che “La proposta sulla quale stiamo lavorando non rappresenta la mera riproposizione del modello lombardo, ma la sua attualizzazione al nostro modello che vede realtà positive, penso all’esempio messinese, e qualche inefficienza da superare”.

“Sarà mio dovere – conclude –  fin dalla prossima settimana, incontrare la Commissione parlamentare e le parti sociali, perchè il dialogo con le organizzazioni che rappresentano i lavoratori deve necessariamente accompagnare un processo di riforma di così grande impatto”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin