Sanità, le Regioni si confrontano a Palermo sulle sfide dell'Autonomia | VIDEO Intervista :ilSicilia.it
Palermo

il convegno a villa magnisi

Sanità, le Regioni si confrontano a Palermo sulle sfide dell’Autonomia | VIDEO Intervista

di
3 Dicembre 2019

Guarda le videointerviste in alto

Sanità e Autonomia, questi i temi del convegno che si è tenuto nella sede dell’Ordine dei Medici di Palermo. L’evento, organizzato dall’Ordine dei medici di Palermo, ha visto la partecipazione, tra gli altri, del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia e dell’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. A fare gli onori di casa il presidente dell’Ordine Toti Amato.

Durante le sessioni di lavoro si è fatto il punto su come i nuovi medici vengono formati e come queste risorse vengono impegnate nella propria regione, armonizzando le dotazioni organiche delle aziende sanitarie con numero e profili professionali dei nuovi medici. Sono state valutate le ipotesi di finanziamento e gestione autonoma delle risorse dedicate al Sistema sanitario regionale in un prossimo ipotetico contesto di autonomia regionale differenziata.

A questo scopo si è effettuato il confronto tra le diverse regioni, connotate da contesti socio economici differenti e, al contempo, accomunate da simili problematiche ed opportunità gestionali.

La sanità siciliana, regione caratterizzata dalla autonomia speciale – ha detto Toti Amato, presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo –, attraversa una cruciale evoluzione sia nel profilo dell’attività del medico sia nel profilo delle attività sanitarie e del finanziamento delle stesse. uno dei temi di maggiore impatto riguarda la formazione di nuovi medici ed il loro percorso professionale che frequentemente prende l’o in regioni o nazioni differenti da quelle in cui sono stati formati. Per poter aumentare l’efficienza della organizzazione sanitaria regionale e per impegnare nel modo più virtuoso le risorse disponibili – ha proseguito Amato – è necessario procedere a un consistente snellimento delle procedure amministrative , comprese quelle specificatamente connesse all’appropriatezza prescrittiva ed al governo della spesa farmaceutica”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin