Sanità: parto trigemellare a Palermo, i neonati stanno bene :ilSicilia.it
Palermo

BELLE NOTIZIE

Sanità: parto trigemellare a Palermo, i neonati stanno bene

di
16 Gennaio 2021

Si è coronato il sogno di genitorialità di Rosalia e Salvatore, una coppia palermitana: la mamma, nella casa di cura Triolo Zancla, ha partorito tre gemelli Costanza Maria, Azulema Maria e Federico.

“L’evento non comune si è realizzato al termine della trentacinquesima settimana di gestazione di una gravidanza trigemina – affermano i medici – Tale epoca si è potuta raggiungere grazie al continuo monitoraggio dell’ultimo periodo della gravidanza effettuato dall’equipe multidisciplinare della casa di cure (ostetrici, neonatologi, internisti, anestesisti) che in sinergia hanno concordato il timing del parto”.

I neonati, tutti di peso adeguato all’età gestazionale, godono di buona salute e sono affidati alle cure del reparto di Neonatologia della struttura, aperto 24 su 24 alle visite dei genitori per “consentire un sereno avvio dell’allattamento materno a qualsiasi età gestazionale”, proseguono i medici.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin