Santa Teresa di Riva, Musumeci e De Luca inaugurano il nuovo campo di calcio :ilSicilia.it
Messina

taglio del nastro col sindaco Lo Giudice

Santa Teresa di Riva, Musumeci e De Luca inaugurano il nuovo campo di calcio

di
19 Ottobre 2020

Il presidente della Regione Nello Musumeci, e il sindaco metropolitano Cateno De Luca hanno inaugurato oggi pomeriggio il nuovo campo di calcio di Santa Teresa di Riva.

L’impianto è diventato realtà dopo una lunga attesa. Erano presenti per l’occasione diverse autorità del territorio messinese e ionico, tra i quali rappresentanti delle Forze dell’Ordine e diversi amministratori locali del comprensorio. Tra gli altri c’era anche il presidente dell’Unione dei Comuni Naxos-Taormina, Orlando Russo.

Soddisfazione è stata espressa dal governatore Musumeci per “un’opera che potrà contribuire certamente a migliore la funzionalità degli impianti e la qualità della pratica sportiva nel territorio”.

“Se ci credi a volte i sogni si avverano, finalmente abbiamo inaugurato questa struttura moderna e all’avanguardia”, ha detto il sindaco Lo Giudice.

“Sono stato sindaco di Santa Teresa di Riva dal 2012 al 2017 – ha detto De Luca – e speravo di inaugurare questo meraviglioso campo di calcio avendo ottenuto il finanziamento per 3 volte. Oggi ho avuto questa gioia da sindaco della Città Metropolitana guardando con ammirazione il mio successore, Lo Giudice, attuale sindaco di Santa Teresa di Riva. Per questa occasione era presente anche il presidente Musumeci. Mi chiedo perché in Sicilia, comunque, per realizzare e collaudare un opera pubblica ci vogliono ameno dieci anni”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin