Sant'Agata di Militello: il Covid rallenta anche i lavori del porto dei Nebrodi | VIDEOINTERVISTA :ilSicilia.it
Messina

parla il primo cittadino

Sant’Agata di Militello: il Covid rallenta anche i lavori del porto dei Nebrodi | VIDEOINTERVISTA

di
27 Gennaio 2021

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA IN ALTO 

A Sant’Agata di Militello il Covid rallenta anche i lavori del porto dei Nebrodi. Il sindaco Bruno Mancuso traccia un bilancio sui numeri da COVID nella città Santagatese, sono 28 i positivi, un tasso basso rispetto alle statistiche regionali, il primo cittadino però tiene a precisare che è necessario non abbassare la guardia e tenere alto il senso civico.

Centrale resta la consegna dei lavori del porto, infatti secondo il Sindaco le mareggiate continue e il covid hanno ormai rallentando i lavori di completamento, inoltre è stato già avviato dall’amministrazione la procedura di richiesta di finanziamento per circa 8 milioni di euro per mettere in sicurezza lo stesso porto turistico da future mareggiate di forte intensità.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin