Saverio Romano lancia la sfida per il dopo Orlando: "Mi candido a sindaco di Palermo" :ilSicilia.it
Palermo

Si guarda già alle prossime Comunali

Saverio Romano lancia la sfida per il dopo Orlando: “Mi candido a sindaco di Palermo”

di
16 Dicembre 2018

Dalle pesanti accuse (tutte archiviate) di concorso esterno in associazione mafiosa a candidato sindaco di Palermo. L’ex ministro Saverio Romano lancia la sua sfida per il dopo Orlando.

Il progetto del partito dei moderati non si è ancora concretizzato, ma ci sarebbe già l’intesa per il nome del candidato sindaco per il Capoluogo siciliano. Ad annunciarlo all’Italpress lo stesso leader di Cantiere popolare:“Ho già indicato ai miei elettori, in un incontro svoltosi a novembre a Cefalù, questa nuova prospettiva politica, dove io mi immagino di fare il sindaco di Palermo”.

L’annuncio è l’occasione per chiarire la sua posizione, dopo che in mattinata Gianfranco Miccichè aveva partecipato a un incontro pubblico al Teatro Savio. Un incontro, è il sospetto serpeggiato tra i vertici forzisti, per tirare la volata alla candidatura di Giulio Tantillo in vista delle prossime elezioni europee.

Giulio Tantillo
Giulio Tantillo

“Non voglio entrare nel merito della possibile candidatura di Tantillo – chiarisce Romano –. Certo è che se la prospettiva politica dovesse concretizzarsi come mi auguro a gennaio, e comunque prima delle Europee, le candidature dovranno essere concordate in maniera collegiale. Le scelte dovranno farsi insieme. Se il progetto politico non dovesse concretizzarsi, a questo punto ogni partito è libero di candidare chi vuole”. 

A quel punto dovranno entrare in gioco le segreterie per scelte che non non più unilaterali. Romano non aspira ad un seggio a Strasburgo, ma non nasconde la sua ambizione: conquistare la poltrona di primo cittadino del capoluogo siciliano. “Personalmente non sono interessato a una candidatura alle Europee. Ma se dovesse concretizzare la prospettiva, immagino di fare il sindaco”.

Un progetto che avrebbe già ricevuto la “benedizione” di Berlusconi. “Verrà dato corpo a un movimento alternativo ai populisti che abbia come obiettivo quello di migliorare l’Europa e non lasciarla. Un cammino che ha mosso i primi passi il 24 novembre a Cefalù e che si realizzerà con il pieno sostegno di Berlusconi”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
La GiombOpinione
di Il Giomba

Andrà tutto bene(?)

È un anno intero, e anche qualcosa di più, che mi sento ripetere questa frase. Ma come faccio a pensare che andrà tutto bene?
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin