Sbarchi e coronavirus, Razza: "Assicuriamo controllo sanitario ma non possiamo pagare il prezzo di politiche sbagliate" :ilSicilia.it

su TgCom24

Sbarchi e coronavirus, Razza: “Assicuriamo controllo sanitario ma non possiamo pagare il prezzo di politiche sbagliate”

di
26 Luglio 2020

Sbarchi di migranti e incubo Covid, Razza: “Assicuriamo controllo sanitario”
“Su tutti i migranti che arrivano in Sicilia assicuriamo un controllo sanitario che, grazie all’ordinanza del presidente Musumeci, individua specifici obblighi. Ma la nostra Isola non può pagare il prezzo di politiche sbagliate che hanno comportato l’aumento degli sbarchi”.

Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza a per fare il punto sulla situazione e  le iniziative adottate dal governo Musumeci per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, in particolare nelle aree di sbarco dei migranti.

“Siamo la frontiera d’Europa  – conclude Razza – e pretendiamo rispetto. Questo grido di denuncia, accanto a tutte le comunità interessate, il presidente della Regione lo porterà mercoledì alla commissione Schengen”.

 

La proposta del sindaco di Pozzalo

Da questa città parte la proposta di sedersi tutti a un tavolo tecnici, operatori del territorio e istituzioni per portare avanti un protocollo che possa consentire di affrontare un fenomeno delicatissimo come quello dell’immigrazione, molto sentito da tutti i cittadini“. Lo dichiara a Sky il sindaco di Pozzalo Roberto Ammatuna.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.