Scala dei Turchi e Punta Bianca, Savarino e Cordaro: “Rispettati gli impegni assunti" :ilSicilia.it
Agrigento

L’IMPEGNO DEL GOVERNO MUSUMECI E DELLA COMMISSIONE

Scala dei Turchi e Punta Bianca, Savarino e Cordaro: “Rispettati gli impegni assunti”

di
16 Settembre 2020

Si è svolta oggi pomeriggio in Assemblea Regionale Siciliana, presso la Commissione Ambiente e Territorio, un’audizione in merito alle problematiche inerenti i siti di “Scala dei Turchi” e “Punta Bianca”, alla presenza dell’assessore regionale al Territorio e Ambiente Toto Cordaro.

In particolare, rispetto all’ultimo incontro tenutosi presso il comune di Realmonte riguardante il sito “Scala dei Turchi”, sono stati rispettati gli impegni assunti dal Governo regionale, nello specifico con il completamento del sistema di videosorveglianza, l’istituzione della Commissione di delimitazione del demanio marittimo e della perimetrazione dell’area di uso marittimo pubblico. Riguardo invece a “Punta Bianca”, area destinata ad operazioni militari, il Dipartimento Ambiente della Regione Siciliana ha avviato uno studio per individuare la presenza di eventuale sito di importanza comunitaria (SIC).

Continua l’impegno del governo Musumeci e della Commissione Ambiente – affermano Toto Cordaro e Giusy Savarinorispettivamente assessore al ramo e presidente della IV Commissione – a tutela dei siti patrimonio dell’Unesco della nostra Sicilia. Sempre attenti, in sinergia e passo dopo passo alle problematiche del territorio”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.