Schifani candidato alla Regione: i commenti della politica :ilSicilia.it

verso le elezioni

Schifani candidato alla Regione: i commenti della politica

di
13 Agosto 2022

Dopo giorni di attesa arriva la fumata bianca nel centrodestra: Renato Schifani sarà candidato alla Presidenza della Regione Siciliana. Scartati molti nomi e fatto da parte il Governatore uscente, Nello Musumeci, i partiti della coalizione hanno optato per l’ex Presidente del Senato. Non sono mancati i primi commenti.

“Ringrazio il presidente Silvio Berlusconi e il commissario regionale di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Miccichè, per avere ottenuto un risultato importante nella coalizione di centrodestra, che permetterà a Forza Italia di esprimere il candidato alla Presidenza della Regione siciliana’‘. Così Andrea Mineo, coordinatore regionale di Forza Italia giovani, coordinatore cittadino del partito e assessore comunale al Patrimonio e alle Politiche ambientali. ”Il profilo di Schifani è di assoluta garanzia e altissima competenza.

Andrea Mineo
Andrea Mineo

Già presidente del Senato, rappresenta un’icona storica e un pezzo di storia di Forza Italia a livello nazionale. Sono sicuro che si prenderà cura della nostra regione e che saprà amministrare, forte della sua esperienza nel mondo istituzionale. In bocca al lupo al senatore Schifani da parte del movimento giovanile di Forza Italia, che sarà schierato al suo fianco in questa battaglia decisiva per il futuro dell’Isola.”

 

 

Elio Ficarra

Per Elio Ficarra vice segretario regionale dell’Udc Sicilia “I criteri che hanno ispirato questa scelta, ponderata e condivisa da tutta la coalizione di centrodestra, dimostrano coesione e senso di responsabilità della nostra area politica in un frangente estremamente delicato per la Sicilia. La candidatura di Renato Schifani alla Presidenza della Regione nasce al culmine di un confronto sano e costruttivo, caratterizzato da una dialettica animata ma rispettosa in primis delle esigenze del nostro territorio nell’immediato. Le fisiologiche diversità di vedute in seno alla coalizione sono state ben presto superate e le rispettive posizioni sul tema smussate, al fine di perseguire un obiettivo prioritario e comune: conferire governabilità, fluidità ed efficienza all’amministrazione regionale per far fronte ad emergenze ed impellenze che condizionano la vita dei siciliani. La figura di Renato Schifani, in virtù di autorevolezza, lignaggio politico e background istituzionale, è una garanzia per il presente ed il futuro della nostra terra. L’ex Presidente del Senato rappresenta la scelta migliore possibile, una guida di eccellenza assoluta la cui statura complessiva può fungere da volano e mastice per tutte le forze politiche disposte ad accantonare personalismi e logiche partitiche. Bisogna lavorare in sinergia e bandire i personalismi per il bene della Sicilia”.

Elvira Amata

Fratelli d’Italia in Sicilia è già pronta per le elezioni nazionali al fianco di Giorgia Meloni e sosterrà con convinzione e determinazione la candidatura del presidente Renato Schifani, da sempre uomo responsabile e con un profondo senso delle istitutizioni, pronto al dialogo e al confronto“. Lo dice Elvira Amata, capogruppo di Fratelli d’Italia, all’indomani della definitiva decisione della coalizione di convergere sull’ex presidente del Senato per la corsa a Palazzo d’Orlèans. “Come gruppo di Fratelli d’Italia – aggiunge – desideriamo ringraziare il presidente uscente Nello Musumeci che in questi 5 anni ha svolto un ottimo lavoro alla guida del governo regionale, attraversando anche con non poche difficoltà i due faticosi anni di emergenza Covid e restituendo dignità alle istituzioni regionali, dopo la indecorosa e inconcludente fase del governo della sinistra“. “Adesso il centrodestra – conclude Amata – deve lavorare unito per vincere le elezioni e dare un governo stabile in grado di guidare per i prossimi 5 anni la Regione Siciliana con il presidente Schifani, continuando sulla strada già intrapresa con responsabilità e sempre al servizio dei siciliani“.

Nino Minardo

La convergenza di tutto il centrodestra sulla candidatura di Renato Schifani alla presidenza della Regione Siciliana è un’ottima notizia e chiude nel migliore dei modi una discussione lunga e accesa“. Lo dice in una nota Nino Minardo, segretario regionale Lega Sicilia – Prima l’Italia. “Al presidente Schifani – aggiunge – mi legano rapporti di grande stima e amicizia reciproca; la sua competenza e la sua esperienza politica e istituzionale sono indiscutibili. Adesso il centrodestra ha la grande occasione di presentarsi ai siciliani con un progetto serio e convincente sostenuto da una vasta area politica e che potrà davvero dare risposte concrete alla grandi sfide strutturali e di riforme che attendono la nostra Regione. Da parte mia e di tutta la Lega Sicilia – Prima l’Italia garantisco il massimo impegno e la totale lealtà in campagna elettorale con l’obiettivo di portare Renato Schifani a Palazzo d’Orleans con un ampio consenso e una solida maggioranza all’ARS“, conclude Minardo.

Gabriella Giammanco

Felice per la candidatura dell’amico Renato Schifani alla presidenza della Regione Sicilia. Ancora una volta il centro-destra ha saputo fare sintesi e ha individuato il miglior candidato possibile per la nostra bellissima Isola“: così Gabriella Giammanco, portavoce di Forza Italia in Sicilia e Vice Presidente azzurra in Senato. “Le competenze di Renato sono indiscusse ma a queste si aggiungono le qualità morali, l’umanità e la grande educazione di un signore di altri tempi, che saprà svolgere al meglio il suo ruolo con l’equilibrio, l’abnegazione e la professionalità che da sempre contraddistinguono il suo lavoro.
Forza Renato, Forza Italia, siamo tutti con te!“, conclude Giammanco.

vincenzo figuccia
Vincenzo Figuccia

L’indicazione del presidente Renato Schifani per la carica di governatore della Sicilia è la piu bella notizia che ci aspettavamo. Schifani ha ricoperto ruoli istituzionali dimostrando equilibrio, terzietà e senso dello Stato. In Sicilia é il candidato perfetto per far vincere la coalizione di centrodestra che unita affronta anche l’appuntamento fondamentale delle elezioni politiche. Conosco il presidente Schifani e so qual è il senso del dovere e della responsabilità che mette al servizio della Sicilia. Buon lavoro Presidente“. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale della Lega – Prima l’Italia.

 

Luca Sammartino

Alla fine di questa partita, in cui non tutti hanno giocato con le stesse regole e il medesimo stile, conta il risultato finale: la vittoria del centrodestra unito alle regionali col presidente Renato Schifani figura prestigiosa di sintesi e di garanzia”. Così Luca Sammartino, deputato regionale della Lega-Prima l’Italia. “Certo, questo risultato finale non sarebbe stato raggiungibile – prosegue Sammartino – senza la generosità più volte dimostrata da Matteo Salvini e da tutto il partito siciliano: in più occasioni abbiamo dimostrato, con fatti e gesti concreti, di tenere all’unità della coalizione come bene prioritario. Ma in questa vicenda, soprattutto nelle ultime decisive fasi, è emersa anche la lungimiranza di Forza Italia e la maturità, politica e umana, di Gianfranco Miccichè. Non lo stesso può dirsi di altri alleati, fino all’ultimo trinceratisi su tatticismi e ostracismi che per fortuna hanno soltanto rallentato la scelta finale, all’insegna dell’alto profilo istituzionale e della discontinuità”.

Marco Falcone

La candidatura del presidente Renato Schifani rappresenta una sintesi di alto profilo e di garanzia per Forza Italia e tutta la coalizione di centrodestra. Sapevamo che il presidente Berlusconi avrebbe saputo portare l’acceso dibattito delle ultime settimane alla migliore quadratura possibile, nell’interesse del partito, dell’alleanza e della Sicilia”. Lo dice Marco Falcone, deputato di Forza Italia Ars e commissario azzurro per Catania e provincia. “L’autorevolezza e l’equilibrio del presidente Schifani, unite alla sobrietà e alle sue comprovate capacità – aggiunge l’esponente azzurro – sapranno condurci alla vittoria elettorale, per poi dare all’Isola altri cinque anni di buongoverno”.

 

Una candidatura di alto profilo istituzionale, di garanzia politica e condivisa da tutte le forze politiche del centrodestra per la

Francesco Scoma

Regione Sicilia è stata ed è l’unica richiesta fatta dalla Lega- Prima l’Italia agli alleati. La figura politica di Renato Schifani è indiscutibilmente quella più adatta in questo momento a ricoprire un incarico così delicato per i prossimi cinque anni. Come già abbiamo dimostrato alle comunali di Palermo siamo sempre responsabili e sempre disponibili per ridare ai siciliani un centrodestra di governo nell’Isola”. Lo dichiara Francesco Scoma , deputato nazionale della Lega-Prima l’Italia.

 

Eleonora Lo Curto
Eleonora Lo Curto

La ritrovata unità del centrodestra con la candidatura alla presidenza alla Regione di Renato Schifani è un fatto estremamente positivo che dà la possibilità alla coalizione di vincere le prossime elezioni regionali. Sono certa che il presidente Schifani per la sua grande esperienza e per i ruoli già ricoperti nelle Istituzioni, tra cui la presidenza al Senato, saprà essere il leader della coalizione guardando anche ad un proficuo e costante rapporto con il Parlamento regionale che sarà chiamato a votare le leggi in attuazione al suo programma elettorale. L’Udc sarà al suo fianco con spirito di collaborazione e assoluta lealtà così come ha fatto nel corso del mandato del presidente Musumeci che voglio ringraziare per l’importante lavoro di questi anni, svolto con rigore morale e serietà, riuscendo a riscattare l’immagine della Sicilia. Così come un apprezzamento va all’amico Gianfranco Miccichè,  che da presidente dell’Assemblea regionale siciliana si è sempre adoperato per un confronto costante tra i gruppi parlamentari nell’interesse della Sicilia e per far approvare importanti riforme attese da anni”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

forza italia
Nino Germanà

Renato Schifani è una figura di altissimo profilo istituzionale. Già presidente del Senato, capogruppo parlamentare di lungo corso, Schifani ha interpretato con insolito equilibrio ruoli importanti e in momenti delicati per la storia della nostra Repubblica. A lui mi legano anche affetti che vanno aldilà della sfera politica. Il presidente Schifani è garanzia di serietà, competenza e affidabilità. Averlo alla guida della giunta regionale della Sicilia è un valore aggiunto. È l’uomo giusto!”. È quanto dichiara il deputato messinese della Lega Antonino Germanà.

 

È estremamente positivo il fatto che il centrodestra in Sicilia abbia trovato la quadra, esprimendo un candidato unitario per la

Matilde Siracusano

presidenza della Regione. Renato Schifani, ex presidente del Senato e dirigente politico di lungo corso, è una personalità prestigiosa e di valore. Un ringraziamento al coordinatore regionale Gianfranco Miccichè per il delicato lavoro di sintesi fatto in queste settimane. Adesso andiamo a vincere, confermando il centrodestra alla guida della Regione Siciliana”. Così Matilde Siracusano, deputata siciliana di Forza Italia.

 

 

Totò Cuffaro

La ritrovata unità nella coalizione di centrodestra è un fatto estremamente positivo e ci può permettere di lavorare ancora con più intensità in questa campagna elettorale, senza ulteriori tensioni. Una candidatura unitaria può permetterci, grazie all’impegno di tutti, di vincere – dichiara il commissario regionale della DC Nuova, Totò Cuffaro -. Come Dc, ribadiamo, il nostro apprezzamento per il nome di Renato Schifani, uomo dall’alto profilo Istituzionale e con un notevole trascorso politico e saremo al suo fianco con spirito di collaborazione e lealtà”.

Giampiero Cannella e Salvo Pogliese

Renato Schifani è una figura di indiscutibile prestigio per la presidenza della Regione, per la sua esperienza politica e il suo profilo istituzionale. La scelta dell’ex presidente del Senato è stata possibile solo grazie al senso di responsabilità di Fratelli d’Italia e allo spessore umano e politico dimostrato da Nello Musumeci che ha signorilmente favorito una sintesi su di un nome diverso dal suo. Il centrodestra adesso deve archiviare la fase dialettica al suo interno e concentrare energie e risorse per offrire ai Siciliani un governo credibile ed efficace che sappia proseguire lungo il percorso già tracciato”. Lo hanno dichiarato i coordinatori regionali di Fratelli d’Italia Giampiero Cannella e Salvo Pogliese.

 

Giusi Savarino

Per la deputata regionale Giusi Savarino (Diventerà Bellissima)“La candidatura del presidente Schifani è autorevole e condivisa; con lui abbiamo un solido rapporto di stima e di amicizia. Nessuno di noi dimentica il suo prezioso lavoro di mediazione in questi anni a difesa del governo Musumeci, in Sicilia e a Roma.
Un grazie sentito a Giorgia Meloni e a Ignazio La Russa per avere sostenuto con lealtà il diritto alla ricandidatura del presidente uscente.
Un grazie a Nello Musumeci che, nonostante le pressioni di tanti, ha sin dall’inizio anteposto l’unità del centrodestra alle sue legittime aspirazioni di governo. Conoscendolo so che saprà come mettere a disposizione di tutti la sua competenza e le sue capacità, per continuare ad essere prezioso riferimento per i siciliani che hanno contato e contano su di lui, con grande affetto. Oggi noi siamo chiamati a dimostrare di essere una comunità politica matura che, nonostante l’amarezza del momento, sa fare quadrato e crescere, cogliendo le positività anche nelle difficoltà, e sapendo guardare avanti.
Siamo pronti! Sono certa che il 25 settembre dimostreremo, ancora una volta e con orgoglio, di sapere contribuire alla vittoria di Fratelli d’Italia alle politiche, con Giorgia Meloni premier e alle regionali, con Schifani presidente.”

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Cosa porterei con me nel futuro? Di certo una penna,

In un epoca condizionata dall'uso della videoscrittura o dei messaggi sui social io mi tengo stretto la mia penna a sfera e per questo certo che quando i computer andranno in crac la penna continuerà a scrivere fin quando avrà inchiostro.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv