Schuler: "Incertezza penalizza il turismo. Fare chiarezza sul green pass" :ilSicilia.it
Messina

intervista al presidente degli Albergatori di Taormina

Schuler: “Incertezza penalizza il turismo. Fare chiarezza sul green pass”

di
30 Luglio 2021

Lo spettro delle nuove varianti ma soprattutto l’incertezza sulle modalità di entrata in vigore del green pass spingono il turismo verso una nuova fase di sofferenza anche a Taormina. Il presidente dell’Associazione Albergatori Taormina, Gerardo Schuler, non fa mistero della sua preoccupazione perché già in questo momento stanno arrivando le prime cancellazioni, e riguardano sia l’autunno che anche il mese di agosto.

“C’è un clima di incertezza, confusione – spiega Schuler – che incide negativamente e si traduce poi nella paura del turista di tornare a viaggiare e lo spinge a disdire la prenotazione già fatta o a rinunciare per il momento all’intenzione di individuare una data per concedersi una vacanza. Molti clienti già prenotati ci stanno contattando e ci troviamo ad affrontare una situazione non semplice da gestire. Il periodo di settembre e ottobre, che di solito coincide con la conclusione della vacanza italiana e con la ripresa del turismo straniero, sino a tre settimane fa sembrava promettere bene e invece adesso abbiamo riscontrato una serie di cancellazioni, anche con una percentuale abbastanza alta. Non si tratta di disdette individuali, purtroppo anche di gruppi ed eventi. Ciò dimostra che la paura delle varianti ha preso il sopravvento su una ampia fetta di turisti stranieri, anche da luoghi come Stati Uniti e Canada, mercati che stavamo ritrovando e dai quali arrivano delle cancellazioni. C’è una parte importante della clientela che vive una nuova ondata di paura”.

Gli albergatori a Taormina riscontrano “cancellazioni di persone che avevano già spostato per la seconda o terza volta il loro soggiorno all’autunno di quest’anno”. E questa prospettiva arriva dopo un luglio che in diversi casi viene valutato sottotono.Si registrano cancellazioni anche per agosto ma qui è una tendenza riconducibile alle incertezze riguardanti il green pass, che dovrebbe essere introdotto a partire dal 6 agosto. Ancora adesso non si comprende se dovremo chiedere il green pass al turista, in teoria no ma se si fa somministrazione di alimenti in una sala chiusa, al momento, leggendo il decreto del 23 luglio scorso – pare che lo si dovrebbe invece richiedere. Aspettiamo che il governo chiarisca come si dovrà procedere e che ci consenta di chiarire soprattutto ai turisti come dovranno comportarsi, se dovranno arrivare in albergo con il green pass o no”.

“La legislazione non ci aiuta e la comunicazione, purtroppo, è altrettanto confusa. Questo susseguirsi di novità disorienta e scoraggia la clientela. Ad oggi c’è uno smarrimento totale che rischia di vanificare il nostro impegno e gli sforzi che stiamo facendo per rilanciare il settore alberghiero e più in generale il turismo e l’economia del nostro territorio”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin