Sciacca: a vuoto il bando per l'Hotel Terme in liquidazione :ilSicilia.it
Agrigento

Nessuna offerta nella vendita all'asta

Sciacca: a vuoto il bando per l’Hotel Terme in liquidazione

di
5 Agosto 2020

Va ancora a vuoto il bando per l’acquisto dell’ex Motel Agip, di proprietà della Terme di Sciacca spa.

Il liquidatore Carlo Turriciano pensa adesso a una trattativa privata per la vendita. “Trasmetterò una relazione alla Regione – dice al Giornale di Sicilia – e chiederò di procedere con la trattativa privata dopo tutti i tentativi che sono andati a vuoto per la vendita”.

Il bene era stato valutato dall’Agenzia per il Territorio 2 milioni 170 mila euro, ma adesso, con una riduzione del 25% dopo i tentativi di vendita risultati infruttuosi e di un ulteriore 20%, era sceso a un milione 171 mila euro.

Il bene è libero e su di esso non grava alcun diritto di prelazione. La vendita all’asta prevista nella giornata di ieri non ha fatto registrare alcuna offerta e si allungano i tempi affinché la società possa liquidare il proprio debito con il Comune di Sciacca. La Terme di Sciacca ha pagato tutti i debiti tranne quello con il Comune, per imposte non versate, che ammonta a circa un milione di euro.

In passato si è valutata anche un’ipotesi di acquisto da parte del Comune, ma non è mai stato manifestato alcun interesse dall’ente che fino a pochi mesi fa in quei locali ospitava il comando della Polizia municipale.

Lo scorso gennaio si era occupata del caso anche Striscia le Notizia.

 

 

LEGGI ANCHE:

Striscia la Notizia a Sciacca: “Il paese delle terme… senza terme” | VIDEO

Regione: un bando per la riapertura delle Terme di Sciacca

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.