Sciacca, "Letterando in Fest" ospita il giovane scrittore villalbese Jim Tatano :ilSicilia.it
Agrigento

Dal 30 maggio al 2 giugno

Sciacca, “Letterando in Fest” ospita il giovane scrittore villalbese Jim Tatano

31 Maggio 2019

A Sciacca, dal 30 maggio al 2 giugno, nella magica cornice del Complesso Monumentale della Badia Grande, si apre “Letterando in Fest 2019”. Il titolo scelto per questa X Edizione è: “Un giorno sarò un’idea“, che riprende il verso di uno dei più grandi poeti palestinesi, Mahmoud Darwish.

 Letterando in Fest

“Letterando in Fest” è un evento all’insegna della cultura, una finestra aperta su scrittori di fama internazionale, nazionale e con un occhio attento ai talenti siciliani. Tra questi, Jim Tatano, giovane scrittore villalbese, che sarà ospite dell’importante kermesse sabato 1 giungo per ben due incontri: il primo alle 18 per presentare il suo ultimo libro, il saggio “Segreti della musica” (Medinova) e il secondo alle 21 con la Serata coup de foudre, dedicata ai racconti a tiratura limitata della omonima collana della Aulino Editore con il quale Jim Tatano ha pubblicato “Il Cambio“, ormai andato esaurito e oggetto da collezione.

Con Sciacca ho un legame particolare – afferma Tatano – là ho ambientato un mio racconto, all’interno della Castello Incantato di Filippo Bentivegna è stato girato un mio monologo e ora mi accoglie ancora una volta per due incontri che si prospettano divertenti e stimolanti, sarà un orgoglio per me poter partecipare al Letterando”.

Sciacca, che è il palcoscenico di questo evento, è una piccola meraviglia siciliana, dominata dalla grande piazza delle Terme che si affaccia sull’Africa, a due passi dai templi di Selinunte, di Agrigento, del teatro di Eraclea Minoa, della magnifica Scala dei Turchi e scenografia naturale di film noti come “In nome della legge” e “Sedotta e abbandonata”. Fu Fellini, che ne era innamorato, a suggerirla al regista Pietro Germi per girarvi le sue pellicole, facendo sì che i suoi incantevoli scorci si imprimessero nella mente degli italiani. Città marinara, turistica e termale, è nota, tra le altre cose, per il suo storico carnevale e per la sua ceramica.

Chiudiamo con Marcel Proust e il suo: “Ogni lettore quando legge, legge se stesso“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.