Scoperto deposito del rubato a Ballarò: oltre 200 tra cellulari, pc e tablet | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

FERMATO UN EXTRACOMUNITARIO

Scoperto deposito del rubato a Ballarò: oltre 200 tra cellulari, pc e tablet | FOTO

di
2 Novembre 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

La Polizia di Stato ha scoperto ieri a Ballarò (PA), in una abitazione diroccata al confine con l’Albergheria, quella che probabilmente era uno snodo cruciale nella “filiera” che dal furto su strada o in abitazione, passando per la ricettazione, si sarebbe conclusa con la rivendita degli apparecchi elettronici.

I poliziotti sino giunti al deposito” di merce elettronica rubata attraverso una scrupolosa attività di “osservazione” e di controllo del territorio: una pattuglia dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ieri pomeriggio, impegnata in giri perlustrativi all’interno dell’”Albergheria”, ha notato come l’andatura appiedata di un cittadino extracomunitario sia divenuta particolarmente frettolosa alla vista della volante della Polizia di Stato. L’uomo ha cambiato più volte direzione e lo ha fatto sempre guardandosi le spalle.

Quando gli agenti gli hanno intimato l’ “Alt Polizia” ne è nato un inseguimento che si è concluso proprio in un appartamento di vicolo Muzio a Palazzo Reale dove il fuggitivo ha trovato riparo e che, evidentemente, era nella sua disponibilità.

Gli agenti lo hanno inseguito fin dentro lo stabile e, giunti nella cucina dell’abitazione, hanno notato come l’uomo stesse liberandosi di alcuni cellulari contenuti in una tracolla portata al seguito e li stesse nascondendo in un cassetto della cucina.

Ciò ha, ovviamente, dato il via ad una accurata perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire nascosti nella stessa stanza, oltre 200 articoli tra cellulari di ultima generazione, tablet, personal computer, sim card, mirco-sd e materiale elettronico usato per assemblare e ricostruire cellulari e tablet, segno di come in quella casa non soltanto giungessero cellulari rubati ma se ne creassero di “nuovi” attraverso componentistica di provenienza furtiva.

L’uomo è stato identificato per un ghanese di 34 anni, irregolare sul territorio, il quale è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione. Nei suoi confronti sono state inoltre avviate le procedure di espulsione da territorio dello Stato.

Sono in corso ulteriori accertamenti anche per risalire ai legittimi proprietari degli apparecchi e procedere alla loro restituzione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin