Scorrimento Rocca-Randazzo, finanziata la progettazione. Lunedì convegno a Tortorici :ilSicilia.it
Catania

Il convegno si terrà alle 18 nella Sala Conferenze, Circolo dei Maestri

Scorrimento Rocca-Randazzo, finanziata la progettazione. Lunedì convegno a Tortorici

16 Settembre 2017

E’ stata finanziata, nell’ambito dell’Accordo di programma quadro tra Regione Siciliana e Anas, la progettazione dello Scorrimento veloce Rocca – Tortorici – Randazzo. Se ne parlerà a Tortorici lunedì 18 settembre alle ore 18, presso la Sala Conferenze, Circolo dei Maestri.

Si tratta di un’opera che consentirà di collegare l’aerea industriale di Catania, la più grande ed importante della Sicilia, con il versante tirrenico della provincia di Messina, in particolare con il territorio dei Nebrodi. L’arteria è strategica perchè riduce nettamente gli attuali tempi di percorrenze verso l’aeroporto di Fontanarossa ad un’ora, ma anche perché diventa funzionale allo sviluppo del Porto di Capo D’Orlando e al realizzando Porto di Sant’Agata di Militello.

L’importo stanziato per la progettazione è di 3 milioni e 800 mila euro. L’investimento stimato per la costruzione è, invece, di 550 milioni. Il soggetto capofila è l’Anas, assieme al Comune di Tortorici. Quest’ultimo è stato l’ente che ha realizzato lo studio di fattibilità.

Il programma dei lavori prevede: il saluto istituzionale del sindaco di Tortorici, Carmelo Rizzo Nervo, gli interventi del direttore centrale progettazione Anas, Ugo Dibernardo, del direttore generale Anas Sicilia, Valerio Mele, del direttore generale assessorato regionale infrastrutture, Fulvio Bellomo, del progettista dello studio di fattibilità, Fabio Maria Ciuffini, del presidente Consorzio autostrade Sicilia, Rosario Faraci, del presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna.

Le conclusioni saranno affidate: all’assessore regionale infrastrutture, Luigi Bosco, al senatore del Pd e componente della Commissione parlamentare antimafia, Giuseppe Lumia, al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

All’iniziativa parteciperanno i sindaci dei comuni di: Bronte, Randazzo, Maniace, Capo D’Orlando, Caprileone, Terranova, Sant’Agata di Militello, Naso, Castell’Umberto, Floresta, Santa Domenica Vittoria, Mirto, Galati Mamertino, Longi, San Salvatore di Fitalia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.