Scuola, continua lo sciopero della fame dell'Anffas per i diritti degli alunni disabili :ilSicilia.it
Palermo

quarto giorno di protesta

Scuola, continua lo sciopero della fame dell’Anffas per i diritti degli alunni disabili

di
30 Settembre 2018

“Comincia oggi il quarto giorno di sciopero della fame in difesa del diritto allo studio degli alunni con disabilità siciliani. Grazie a tutti coloro del mondo della scuola che ci hanno seguito e supportato ieri”. A dirlo è Antonio Costanza, presidente Anffas Palermo.

“Un ringraziamento a quei dirigenti scolastici che hanno raccolto il nostro appello e ci hanno contattati. Al mondo della scuola chiediamo anche oggi di farsi sentire di più”.

antonio-costanza
Antonio Costanza

“Grazie a tutte le associazioni, anche al di fuori della rete Anffas, che sempre più numerose, ci sono state vicine”.  Poi l’appello alle istituzioni: “Ribadiamo che abbiamo bisogno di posizioni ufficiali e certe”.

“Chiediamo di conoscere un cronoprogramma su quando i servizi di assistenza scolastica (assistenza igienico-personale, autonomia e comunicazione e servizio trasporto) partiranno e per quante ore al giorno saranno garantiti”.

Chiediamo l’impegno ufficiale che i servizi, che purtroppo partiranno in ritardo, abbiano continuità fino a fine anno. Chiediamo che già da ora si inizi a lavorare per l’anno prossimo affinché il problema finalmente non si ripresenti. Tutto questo – conclude Costanzanon a parola ma con impegni certi”.

 

Leggi anche:

Scuola: assenti i servizi per le persone con disabilità, sciopero della fame dell’Anffas

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.