Scuola, dipartimento Pd Sicilia chiede misure per garantire rientro in sicurezza :ilSicilia.it

la dichiarazione di Caterina Altamore

Scuola, dipartimento Pd Sicilia chiede misure per garantire rientro in sicurezza

di
4 Gennaio 2022

La riapertura delle scuole in Sicilia, dopo la pausa delle festività di fine anno, è stata fissata al 10 gennaio 2022. Lo ha deciso l’Assessorato regionale all’Istruzione, d’intesa con il presidente della Regione Nello Musumeci e con il Dasoe dell’Assessorato alla Salute. Un provvedimento che riguarda gli istituti scolastici di ogni ordine e grado,  compresi i corsi di formazione professionale in obbligo scolastico e le Fondazioni Its.

Dopo l’odierna riunione della Conferenza delle Regioni, è emersa l’esigenza di acquisire uno specifico parere del Cts nazionale che, in relazione all’andamento della pandemia, sia in condizione di escludere una possibile ed eventuale ricaduta negativa per il ritorno degli studenti in classe. Alla luce dell’attuale quadro epidemiologico, durante la riunione è stata fatta presente anche l’esigenza di una revisione delle procedure di tracciamento dei contatti scolastici, con particolare riferimento alle modalità di esecuzione dei controlli sanitari e di gestione delle quarantene.

Ma considerato l’aumento dei contagi da Covid 19, anche a causa dell’incalzare veloce della variante Omicron, il dipartimento regionale scuola di PD Sicilia chiede alla Regione, per la ripresa delle attività scolastiche dopo la pausa natalizia, misure urgenti di tutela per lavoratori e studenti, e secondo la responsabile Caterina Altamore,Con l’aumento vertiginoso dei casi, occorre mettere in atto una serie di azioni non più differibili” e cioè “Screening da effettuarsi prima del rientro a scuola previsto per il 10 gennaio, provvedere a mascherine FFP2 gratuite per tutto il personale scolastico, perché vengono fornite ma non a tutti, soltanto agli insegnanti di sostegno dotare le aule di rilevatori Co2, prevedere investimenti per installare in tutte le aule dispositivi di ricambio d’aria. Chiediamo gratuitamente i tamponi all’interno delle scuole, quindi dei veri e propri presidi per l’accesso nelle scuole, per verificare se il soggetto è positivo o negativo”.

Altamore ha parlato di una situazione allarmante “Siamo preoccupati, perché ho parlato con alcuni insegnanti e dirigenti, mi hanno riferito che ci sono già molti docenti e alunni positivi, anche a fronte delle feste”.

Certamente l’obiettivo è coniugare il diritto alla salute con il diritto allo studio e “La Dad non può essere la soluzione, deve rappresentare l’ultima via da percorrere, usata solo in caso di emergenza. Sappiamo che la dispersione scolastica è aumentata vertiginosamente anche durante la pandemia, quindi dobbiamo fare in modo di rientrare ma in sicurezza e tutelando la salute. Abbiamo richiesto misure urgenti, ed eventualmente anche di ritardare di due settimane il rientro per permettere a tutti di fare il tampone e di attrezzare le strutture di apparecchiature per prevenire la diffusione del virus”.

Bisogna fare qualcosa, non possiamo rischiare di fare rivivere ai nostri alunni la didattica a distanza, di far aumentare la dispersione scolastica ad essa connessa, ma nemmeno di mettere a rischio la salute degli alunni e dei lavoratori della scuola”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.