Scuola, disagi a Ustica: Lagalla incontra studenti e famiglie :ilSicilia.it

giovedì 31 ottobre

Scuola, disagi a Ustica: Lagalla incontra studenti e famiglie

di
30 Ottobre 2019

Domani, giovedì 31 ottobre, l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla, affiancato da una delegazione del Dipartimento, si recherà ad Ustica per incontrare i rappresentanti della comunità studentesca, insieme al sindaco Salvatore Militello.

Sarò in visita ad Ustica per esprimere la vicinanza del governo regionale agli studenti e alle tante famiglie dell’isola che, all’inizio dell’anno scolastico – spiega Lagalla – hanno segnalato al mio Assessorato ed all’Ufficio Scolastico Regionale, sul quale ricade la competenza, alcune problematiche che hanno impedito il regolare inizio delle attività didattiche. Sarà quindi l’occasione per visitare gli edifici ed incontrare alcuni rappresentanti della famiglie degli studenti per discutere delle criticità presenti e degli eventuali interventi possibili“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.