Scuole chiuse, Orlando fa marcia indietro: "Sospendo l'ordinanza, ma screening di massa" :ilSicilia.it
Palermo

parla il sindaco

Scuole chiuse, Orlando fa marcia indietro: “Sospendo l’ordinanza, ma screening di massa”

di
13 Novembre 2020

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha sospeso l’ordinanza con cui aveva deciso di sospendere le attività in presenza delle scuole dell’obbligo da lunedì 16 novembre. Il primo cittadino lo ha annunciato durante una conferenza stampa a distanza.

Dopo aver sentito il Ministro Speranza ed il ministro Azzolina ed il Presidente Musumeci, ho deciso di sospendere la firma dell’ordinanza – ha detto il sindaco di Palermo, Orlando -. Ho avuto rassicurazioni“.

Orlando ha anche annunciato screening di massa nelle scuole e ha invito a tutti di recarsi alla Fiera del Mediterraneo per sottoporsi al tampone.”Il ministro Speranza – ha spiegato – sta inviando una lettera a tutti i dirigenti scolastici chiedendo loro di prestare la massima attenzione con percorsi prefissati per terra, con strisce di indirizzo per evitare assembramenti dei genitori al momento in cui i bambini vengono lasciati a scuola. Da Musumeci ho avuto la assicurazione che domani convocherà tutti i direttori generali della sanità in Sicilia e alla quale gli ho chiesto di portare il segnale d’allarme che non viene soltanto da Palermo ma tantissime realtà della Sicilia“.

Screening di massa nelle scuole e invito a tutti di recarsi alla Fiera per sottoporsi al tampone.

ASSEMBRAMENTI DAVANTI ALLE SCUOLE

“Mi segnalano, non solo come sindaco di Palermo ma anche come presidente di Anci Sicilia, da tanti comuni dell’Isola assembramenti davanti alle scuole negli orari di ingresso e di uscita dei bambini, con genitori che si intrattengono a fare salotto e non va affatto bene”. Lo ha detto ai giornalisti Leoluca Orlando nel pomeriggio, durante una video conferenza, nel corso della quale ha anche deciso di bloccare l’annunciata ordinanza di chiusura delle scuole a PALERMO da lunedi’.

“Ho avuto rassicurazioni. Il ministro Speranza che ho sentito stamattina – ha sottolineato Orlando – sta inviando una lettera a tutti i dirigenti scolastici chiedendo loro di prestare la massima attenzione con percorsi prefissati per terra, con strisce di indirizzo per evitare assembramenti dei genitori al momento in cui i bambini vengono lasciati e presi a scuola. Da Musumeci ho avuto la assicurazione che domani convochera’ tutti i direttori generali della sanità in Sicilia, il segnale d’allarme che non viene soltanto da Palermo ma tantissime realta’ della Sicilia”.

Orlando ha lanciato anche un appello ai genitori dei bambini affinche’ evitino assembramenti davanti agli istituti e ha segnalato che “le Usca scolastiche faticano, non riescono a dare corso agli accertamenti. Serve un cambio di passo”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin