Scuole senza riscaldamento, protesta degli studenti a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

In diversi licei della città

Scuole senza riscaldamento, protesta degli studenti a Palermo

di
24 Gennaio 2020

Gli studenti di Palermo hanno esposto dalle loro scuole diversi striscioni. Manifesti che recano le scritte ‘Cosi non va!’ e ‘Non subiremo le conseguenze dei vostri tagli’ sono legati al presidio che si terrà il prossimo 31 gennaio, alle 9, davanti la sede dell’ex Provincia di Palermo, organo responsabile delle infrastrutture scolastiche.

I ragazzi contestano il progressivo de-finanziamento delle scuole pubbliche, soprattutto quelle della Sicilia, con gli studenti, costretti a svolgere le lezioni all’interno di strutture a rischio crollo, dentro aule ghiacciate. Proprio la mancanza di riscaldamenti e’ stata oggetto di proteste nelle ultime settimane.

In diversi licei palermitani, gli alunni si sono rifiutati di entrare in classe, rimanendo fuori dai cancelli. Anche i presidi hanno espresso le loro preoccupazioni; da anni segnalano il malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento troppo vecchio, attivo solo in alcune aree delle strutture o per niente utilizzabile. Il mantenimento e l’alimentazione richiedono un grande esborso economico, ma i contributi da parte dell’ex Provincia sono sempre piu’ ridotti.

I giovani palermitani lamentano strutture fatiscenti, palestre inagibili a causa della mancanza del certificato di agibilità, intere aree delle scuole sottratte all’uso per l’incuria delle Istituzioni. Gli studenti dei licei Benedetto Croce, Umberto I, Cannizzaro, Vittorio II, Galilei, Damiani Almeyda, Einstein, l’istituto magistrale Finocchiaro Aprile, l’Itet Marco Polo, e l’Iiss Ernesto Ascionesi saranno in presidio davanti palazzo Comitini.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin