Sea Watch vicina alla Sicilia, il sindaco di Siracusa: "Pronti ad accogliere noi i migranti" :ilSicilia.it
Siracusa

Ad Agorà su Rai Tre

Sea Watch vicina alla Sicilia, il sindaco di Siracusa: “Pronti ad accogliere noi i migranti”

di
25 Gennaio 2019

“Per la parte che riguarda noi, per ciò che concerne l’assistenza di queste persone Siracusa è pronta e disponibile. E’ chiaro che l’autorizzazione all’attracco non viene data dal sindaco”. Queste le parole del sindaco di Siracusa Francesco Italia, ad Agorà Rai Tre, sulla situazione della nave Sea Watch, con 47 migranti a bordo, a un miglio da Siracusa.

francesco-italia
Francesco Italia

A fargli eco anche l’arcivescovo di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo“Posso solo dire che di fronte a persone che rischiano la vita, ognuno di noi, per la propria parte, si deve attivare per assicurare la migliore accoglienza e la salvaguardia della vita. Ho appreso che il sindaco ha dato la propria disponibilità per accogliere i migranti e questo fa onore alla città di Siracusa. Speriamo che la vicenda si risolva al meglio, non possiamo pensare che queste persone non abbiano alcun diritto, tra cui il diritto alla vita, all’accoglienza. Per cui quello che é nelle nostre possibilità va fatto. Mi auguro che in alto loco si pensi in maniera corretta”. La Diocesi ha dato dunque la disponibilità all’accoglienza dei migranti.

Intanto il comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Giovanni Pettorino spiega che la nave “si è ridossata l’altra notte in prossimità delle coste della Sicilia perché c’era cattivo tempo. Al momento si trova in rada, fuori dal porto di Siracusa in attesa degli sviluppi”.

“Per riparare dalle condizioni meteo in ulteriore peggioramento – scrive Sea Watch in un tweet – ci hanno assegnato un ‘posto di fonda’ a 1,4 miglia dal porto di Augusta, Marina di Melilli, Siracusa. Un ‘posto di fonda’ invece di un Pos”.

 

LEGGI ANCHE:

Chi è Italia, nuovo sindaco di Siracusa. Ecco la sua giunta

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.