Sea Watch vicina alla Sicilia, il sindaco di Siracusa: "Pronti ad accogliere noi i migranti" :ilSicilia.it
Siracusa

Ad Agorà su Rai Tre

Sea Watch vicina alla Sicilia, il sindaco di Siracusa: “Pronti ad accogliere noi i migranti”

di
25 Gennaio 2019

“Per la parte che riguarda noi, per ciò che concerne l’assistenza di queste persone Siracusa è pronta e disponibile. E’ chiaro che l’autorizzazione all’attracco non viene data dal sindaco”. Queste le parole del sindaco di Siracusa Francesco Italia, ad Agorà Rai Tre, sulla situazione della nave Sea Watch, con 47 migranti a bordo, a un miglio da Siracusa.

francesco-italia
Francesco Italia

A fargli eco anche l’arcivescovo di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo“Posso solo dire che di fronte a persone che rischiano la vita, ognuno di noi, per la propria parte, si deve attivare per assicurare la migliore accoglienza e la salvaguardia della vita. Ho appreso che il sindaco ha dato la propria disponibilità per accogliere i migranti e questo fa onore alla città di Siracusa. Speriamo che la vicenda si risolva al meglio, non possiamo pensare che queste persone non abbiano alcun diritto, tra cui il diritto alla vita, all’accoglienza. Per cui quello che é nelle nostre possibilità va fatto. Mi auguro che in alto loco si pensi in maniera corretta”. La Diocesi ha dato dunque la disponibilità all’accoglienza dei migranti.

Intanto il comandante generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera, Giovanni Pettorino spiega che la nave “si è ridossata l’altra notte in prossimità delle coste della Sicilia perché c’era cattivo tempo. Al momento si trova in rada, fuori dal porto di Siracusa in attesa degli sviluppi”.

“Per riparare dalle condizioni meteo in ulteriore peggioramento – scrive Sea Watch in un tweet – ci hanno assegnato un ‘posto di fonda’ a 1,4 miglia dal porto di Augusta, Marina di Melilli, Siracusa. Un ‘posto di fonda’ invece di un Pos”.

 

LEGGI ANCHE:

Chi è Italia, nuovo sindaco di Siracusa. Ecco la sua giunta

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.