Sequestrati 30 chili di hashish a Palermo: erano nascosti in un trolley :ilSicilia.it
Palermo

VALORE INTORNO AI 200 MILA EURO

Sequestrati 30 chili di hashish a Palermo: erano nascosti in un trolley

di
28 Aprile 2021

La Polizia di Stato ha intercettato un grosso carico di 30 chilogrammi di hashish, appena giunto nel capoluogo Siciliano.

La Squadra Mobile con i colleghi dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico durante un controllo in zona stazione centrale hanno sequestrato dello stupefacente e arrestato un cittadino 28enne.

I poliziotti hanno notato come il ragazzo, proveniente da Messina a bordo di un pullman, dopo avere recuperato un trolley dalla stiva del bus, avesse indugiato non poco, guardandosi più volte attorno prima di allontanarsi a piedi.

È così scattato un controllo di polizia nei confronti del 28enne che, inizialmente, è sembrato assecondare le indicazioni dei poliziotti. Dopo alcuni secondi, l’uomo ha però spintonato gli agenti ed ha cercato una improbabile fuga in direzione di via Buccola dove è però stato raggiunto e bloccato.

I poliziotti hanno intuito che l’uomo potesse occultare sostanza stupefacente, certo non potevano immaginare che ne trasportasse così tanta, men che meno nascondendola semplicemente nel trolley: dentro la valigia, infatti, avvolti da indumenti e mischiati ad effetti personali, sono stati recuperati ben tre involucri, composti ognuno da 20 pacchi, da 500 grammi cadauno, di hashish.

Il valore dello stupefacente, una volta immesso nelle piazze dello spaccio cittadino al dettaglio, si sarebbe aggirato sui 200 mila euro. L’uomo è stato arrestato e dovrà rispondere anche del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Indagini sono in corso per risalire a fornitori e destinatari dello stupefacente.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin