Sequestro di mafia ai colletti bianchi. Sigilli per un ingegnere e gli eredi di Marcatajo. C'è anche una villa a San Vito lo Capo | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Il sequestro ha colpito anche il mafioso Giampiero Scozzari

Sequestro di mafia ai colletti bianchi. Sigilli per un ingegnere e gli eredi di Marcatajo. C’è anche una villa a San Vito lo Capo

di
28 Dicembre 2016

marcatajo_piccola-2Sequestri fra Trapani e Palermo. Il provvedimento è stato eseguito dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo su richiesta della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo per gli eredi dell’avvocato Marcello Marcatajo (in foto)il mafioso Giampiero Scozzari e l’ingegnere Francesco Cuccio, arrestato a gennaio scorso. Appartamenti, magazzini, cassette di sicurezza e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di circa un milione di euro, riconducibili a un esponente mafioso e due professionisti “prestanome” della criminalità organizzata.
Marcatajo era accusato di aver riciclato fondi delle “famiglie” Galatolo e Graziano che controllano la zona Acquasanta-Resuttana. Ai suoi eredi sono stati sequestrati 7 immobili fra Palermo e San Vito Lo Capo, una cassetta di sicurezza e nove rapporti bancari per un valore complessivo di 553.000 euro, corrispondente a somme di denaro che il legale aveva ricevuto dalla famiglia Graziano, e che aveva usato per acquistare beni immobili poi rivenduti. Cuccio era stato indagato per aver agevolato l’attività di “cosa nostra” nello svolgimento della propria attività professionale di ingegnere. Si sarebbe speso affinché una società potesse eseguire dei lavori edili, ben sapendo che l’attività era svolta reimpiegando denaro sporco. Ha subìto il sequestro di un immobile, una cassetta di sicurezza e due rapporti bancari, per un valore complessivo di 200.000 euro. A Giampiero Scozzari, considerato vicino al boss Gianni Nicchi e condannato dalla Corte d’Appello di Palermo a dieci anni di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Palermo-Pagliarelli, sono stati sequestrati due immobili e 16 rapporti bancari per circa 250.000 euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.