7 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 21.24
Agrigento

Le avversarie del Palermo calcio

Serie D, Licata calcio: “Obiettivo preservare la categoria” | INTERVISTA

12 Agosto 2019

Il nostro viaggio all’interno del Girone I della Serie D 2019-2020 fa oggi tappa a Licata, città in provincia di Agrigento dal passato calcistico importante. La società gialloblu viene da una promozione diretta dall’Eccellenza conquistata con merito, frutto di una cavalcata trionfale in cui la squadra licatese ha battuto ogni record possibile, guidata dal bomber Antonio Cannavò.

Abbiamo intervistato Danilo Scimonelli, vicepresidente nonché responsabile del settore giovanile del Licata calcio.

 

Serie D, Girone I

Dott. Scimonelli, come vede il prossimo campionato? Cosa ne pensa della flotta di squadre siciliane presenti nel torneo?

Il campionato che dovremmo affrontare è molto tosto, il Girone I è molto affascinante. Ci sono i derby siciliani, tante squadre siciliane. Noi l’anno scorso abbiamo fatto un grande campionato, battendo tutti i record della categoria, fra i quali il record di vittorie consecutive con diciotto vittorie di fila. Il movimento calcistico siciliano, nonostante le grandi difficoltà economiche, può contare su grandi imprenditori che mettono i soldi di tasca propria e questo gli fa grande onore“.

Qual’è il vostro obiettivo per il prossimo campionato? Conquistare una salvezza tranquilla?

L’obiettivo nostro è preservare il grande capital raggiunto la scorsa stagione, ovvero la categoria. Non sarà facile, siamo in un girone bello tosto. Stiamo facendo una squadra in linea con gli obiettivi prefissati“.

Come vi state muovendo sul mercato?

Sul fronte mercato, abbiamo strutturato la squadra attraverso il lavoro dello scorso anno. Abbiamo giocatori importanti quali Assenzio, Maltese, Cannavò (capocannoniere dello scorso campionato di Eccellenza n.d.r.), tutti profili molto ambiti in Serie D. Siamo sempre vigili sul fronte acquisti, ma il 90% della rosa è già fatta“.

Abbiamo parlato nelle scorse settimane della crisi degli impianti sportivi. Voi come state messi a riguardo?

Noi rispetto alle altre realtà da lei citate siamo fortunati. Noi abbiamo a disposizione lo stadio Dino Liotta, che trasuda calcio e rievoca il grande Licata. Siamo in simbiosi con l’amministrazione comunale. Il nostro stadio è bello, sufficientemente accogliente per la categoria, anche se avrebbe necessità di qualche ammodernamento“.

Con chi aprirete la prossima stagione?

Affronteremo il Troina nel primo turno di Coppa Italia“.

A proposito del Troina calcio, nelle scorse settimane si è parlato molto della crisi societaria del club ennese? Cosa si sente di dire a riguardo?

Io credo di aver sempre fatto bene a guardare in casa mia. Non conosco la loro situazione nello specifico e non mi interessa. Noi dobbiamo concentrarci soltanto su noi stessi“.

 

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.