Serie Tv: tante le novità in arrivo :ilSicilia.it

Questo è il nuovo articolo della rubrica "Fenomeno Serie Tv" curata da Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

di
18 Novembre 2021

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi.

Un primo epilogo molto atteso dai fan, sarà disponibile dal 19 novembre (dal 16 per gli abbonati Extra) su Sky: mi riferisco qui ai primi due episodi della quinta ed ultima stagione di “Gomorra”. Questa serie ha avuto un interessante sviluppo narrativo con il film per il grande schermo “L’Immortale”: girato dall’attore/regista Marco D’Amore (il Ciro di Marzio della serie), il film fa da ponte tra la quarta e la quinta stagione.  L’aspetto  interessante è che non si tratta del solito spin off, ma di un vero e proprio film – funzionale alla trama della serie e molto apprezzato dai fan, vista la conclusione traumatica della quarta stagione.

Altra bella serie appena arrivata su Sky è “Il Simbolo perduto”, tratto da uno dei best seller di Dan Brown: vi si narrano ancora una volta le vicende di Robert Langdon, alle prese con nuovi enigmi legati al mondo massonico.

Sempre su Sky, sono appena uscite in contemporanea le nuove stagioni di tre serie tv legate tra loro dalla metropoli americana dove sono ambientate, Chicago. “Chicago Fire”, “Chicago P.D.” e “Chicago Med” hanno come protagonisti rispettivamente i Vigili del fuoco, i poliziotti e i medici della città; tre belle serie, ben bilanciate tra storie umane, professionalità, atti di eroismo, debolezze umane e un pizzico di romanticismo.

Risulta essere molto ricco anche il programma di uscite previsto su Netflix nei prossimi giorni: il 3 dicembre, sarà trasmessa la seconda parte della quinta ed ultima stagione de “La Casa di Carta”. Come sempre, i trailer resi sapientemente disponibili dagli autori hanno acceso discussioni ed ipotesi sull’epilogo e sulla sorte che toccherà all’ormai famosissima banda in tute rosse e maschere di Dali’.

Il 19 novembre doveva uscire la quarta stagione di “Star Trek Discovery” ma è notizia di queste ore che la sia la nuova stagione che le precedenti sono state tolte dal catalogo Netflix per passare nella programmazione della nuova piattaforma streaming Paramount +  non ancora presente in Italia.

Da cerchiare in rosso sul calendario è sicuramente giorno 1 dicembre, in quanto arriveranno sulla piattaforma streaming le nuove stagioni di tre serie tv : La settima stagione di “The 100” -che dallo spunto iniziale della lotta per la vita dei 100 ragazzi difficili inviati sulla terra per verificare se è tornata ad essere abitabile, si è trasformata in una avvincente saga spaziale-, la terza stagione di “Lost in space” – in cui proseguiranno le avventure della famiglia Anderson e la sua odissea nello spazio e su pianeti alieni inospitali-; infine sarà rilasciata anche la seconda stagione di “New Amsterdam” e vedremo come riprenderanno le vicende del Dr Goodwin e del suo affiatato staff, dopo la fine della prima stagione che ha lasciato con il fiato sospeso i numerosi fan. Da notare che la stessa serie è stata programmata su canale 5 ma con tempistiche diverse visto che qui è già in onda la terza stagione.

Su Prime è uscita da pochissimo “Vita da Carlo“, il cui protagonista è Carlo Verdone nei panni di se stesso alle prese con una probabile candidatura a sindaco di Roma. Ho visto il primo episodio ed è gradevole.

Sempre su Prime, uscirà a dicembre inoltrato la sesta stagione di “The Expanse” -serie di fantascienza apprezzata da molti appassionati del genere, ma che ho iniziato 2 volte senza sentirmene particolarmente coinvolto.

Infine voglio suggerirvi la prima stagione della serie tv originale di Raiplay  “Beforeigners”, la cui trama abbastanza innovativa narra di gruppi di persone che giungono misteriosamente da epoche diverse del passato e del loro tentativo di adattarsi alla vita dei nostri giorni. Molto indovinata la protagonista femminile, la Beforeigners ex contadina vikinga Alfhildr, che assunta dalla polizia norvegese, vive con iniziale difficoltà  l’integrazione nel lavoro e nella società moderna. Ne è stata realizzata una prima stagione di 6 episodi ed è stata annunciata la produzione della seconda.

Infine il creatore della serie, per la gioia di milioni di fan nel mondo, ha annunciato che è già al lavoro per  la seconda stagione di “Squid Game”, la serie più vista di sempre sulla piattaforma Netflix. 

Tanta roba in arrivo o appena arrivata di generi diversi che soddisferanno certamente i diversi gusti degli appassionati!

Come utile indicazione posso, INFINE, suggerirvi il canale Telegram “Punto Netflix Italia”– dove vengono pubblicati gli avvisi relativi a tutte le nuove serie in arrivo ed a quelle in scadenza.

Come sempre vi do appuntamento alla prossima settimana e aspetto sempre le vostre e-mail con le richieste, consigli o suggerimenti, quindi scrivetemi a fenomenoserietv@gmail.com .

Live Long and Prosper

Michele.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin