Servizi ai disabili, sospeso lo sciopero della fame ma in vista c'è una grande manifestazione | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

la protesta di antonio costanza

Servizi ai disabili, sospeso lo sciopero della fame ma in vista c’è una grande manifestazione

di
3 Ottobre 2018

“Buongiorno a tutti! Vi comunico che, a seguito di una lunga riflessione, su richiesta del Consiglio direttivo regionale di Anffas Sicilia e di molti amici, da oggi, giunti all’inizio del settimo giorno, interrompo lo sciopero della fame”.

Comincia così un post su Facebook, pubblicato da Antonio Costanza, presidente di Anffas Palermo e vicepresidente di Anffas Sicilia (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e relazionale), che da giovedì 27 aveva iniziato uno sciopero della fame a oltranza per protestare contro l’assoluta carenza dei servizi scolastici resi alle persone con disabilità.

Costanza annuncia che la battaglia non è conclusa. La prossima settimana, infatti, a Palermo si terrà una manifestazione regionale per non abbassare la guardia sulla necessità che alle persone con disabilità sia garantito il diritto allo studio: “In linea con la nostra azione di protesta e fatto un bilancio di quanto ottenuto e non – prosegue Antonio Costanza –  abbiamo deliberato in CDR di Anffas Sicilia di realizzare una grande manifestazione regionale, che sarà da oggi organizzata con il Forum Regionale del Terzo Settore e con tante altre organizzazioni che vorranno aderire, per dare seguito a quanto ottenuto fino ad ora e per farci sentire ancora di più da chi non ha voluto o saputo farlo”.

“Grazie di cuore – aggiunge il presidente di Anffas Palermo – ai genitori, alle famiglie e ai ragazzi di Anffas Palermo e grazie ad Anffas tutta! Mai avremmo immaginato tanta condivisione e supporto. Grazie alle associazioni e organizzazioni che ci sono state vicino sin dal primo giorno! Grazie agli studenti con e senza disabilità. Sulle scuole e su certa politica, non possiamo, ahimè, fare lo stesso. Ci sarebbe piaciuto sentirvi di più, anche un contatto informale. Avete perso un’occasione importante per essere parte di quella rivoluzione culturale per cui stiamo lottando. Purtroppo non dimenticheremo facilmente il vostro silenzio. Chiedo e prego soprattutto le forze politiche che non abbiamo sentito vicine in queste giornate di non farsi vedere alla nostra manifestazione di piazza”.

“In foto oggi Rosi e Riccardo – termina il post su Facebook – una mamma e un figlio, due amici fortissimi di Anffas Palermo che insieme a tanta gente ed in un momento per loro assai difficile e complesso, hanno scelto insieme a tantissima altra gente, di scendere in campo, per riprendersi e ricostruire la Sicilia dei diritti che tutti, nessuno escluso, meritiamo. Stateci vicino!”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin