Si diploma a 66 anni con il massimo dei voti: la storia di Calogero, il carpentiere di Sciacca :ilSicilia.it
Agrigento

UNA MATURITà INSOLITA

Si diploma a 66 anni con il massimo dei voti: la storia di Calogero, il carpentiere di Sciacca

di
25 Giugno 2020

Si è presentato alla commissione d’esame molto sereno e sicuro di sé Calogero Cantone, il 66enne di Sciacca che lo scorso 19 giugno ha conseguito la maturità con il massimo dei voti presso l’Istituto alberghiero Calogero Amato Vetrano.

Niente di particolare, ma tutto eccezionale”, sono state le sue prime parole per commentare un traguardo comunque speciale, raggiunto dopo aver frequentato con dedizione il corso serale dell’indirizzo Enogastronomico e Ospitalità dell’istituto saccense, in compagnia di altri 15 studenti lavoratori, tutti più giovani di lui.

Mi sentivo strano all’inizio, però sapevo di poter offrire qualcosa anch’io con il mio vissuto. – ha raccontato il neodiplomato di Sciacca – I docenti hanno capito subito che non andavo a scuola per riscaldare la sedia, mi hanno accolto e trattato con grande professionalità e serietà. Li adoro. Tornassi indietro, rifarei tutto!”.

In questo tutto non c’è solo un 100 su 100 dettato dall’amore per la buona cucina e la passione per i vini, ma anche un uomo nato carpentiere, con alle spalle sacrifici e lavori per le ferrovie, opere pubbliche e lavori di restauro in giro per la Sicilia; oggi Calogero, titolare di un’impresa commerciale, è felicemente sposato e padre di tre figli, i suoi “gioielli”, e non ha mai perso la consapevolezza che la conoscenza è un tesoro, ma la pratica è la sua chiave.

Possiamo imparare nuove cose in ogni momento della nostra vita, e non è mai troppo tardi per credere nei propri sogni. Enologia, Diritto, Scienza e cultura dell’alimentazione. In questi anni di studio non mi sono mai annoiato, anzi ne volevo sempre di più. Per me è stato un arricchimento personale”, ha concluso Calogero Cantone, che un domani non gli dispiacerebbe vedersi tra i banchi del conservatorio, per coltivare un’altra sua grande innata passione: la musica.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.