Si inaugura a Matera "Inspire", la mostra organizzata da RicercArte Palermo :ilSicilia.it

l' appuntamento il 7 luglio

Si inaugura a Matera “Inspire”, la mostra organizzata da RicercArte Palermo

7 Luglio 2018

Sarà inaugurata sabato 7 luglio alle 18 presso Casa Cava via San Pietro Barisano 47, a Matera, la mostra d’arte contemporanea “Inspire”. Alla mostra partecipano 31 artisti provenienti dall’Italia e dall’estero. La rassegna è organizzata dall’associazione Culturale RicercArte di Palermo con il patrocinio del Comune di Matera, Regione Basilicata, Apt Basilicata, Matera 2019 Open Future. Testo in catalogo a cura del critico e storico Mostra Inspire a Materadell’arte Marilena Calcara.

Il progetto è finalizzato a fare ricerca della creatività e promozione dell’arte contemporanea attraverso artisti, creativi, ispirati e contaminati da tematiche varie.

Si vuole stimolare, attraverso il linguaggio universale dell’arte, la riflessione su quello che affligge l’uomo contemporaneo attraverso il proprio sentire.

Si intende così creare una interconnessione tra il mondo dell’arte e quello della comunicazione, con una particolare aderenza al tema della sensibilizzazione.

Gli artisti:

Luisella Abbondi, Antonella Affronti, Rossella Andriani, Luciana Anelli, Marion Bancher, Arturo Barbante, Paolo Buffa, Lin Burian, Steve Boss, Massimo Carriero, Bartolomeo Conciauro, Alessandro D’Andria.

E poi ancora: Francesco De Cristofaro, Raffaele Dragani, Mostra Inspire a MateraNaire Feo, Dimitri Gazziero , Letteria Giuffrè, Andrea Granchi, Piera Ingargiola;

Nicola Lisanti, Anna Maria Lo Bello, Maria Pia Michieletto Antonella Musella, Giorgio Pica, Roberto Picchi, Camilla Pisani, Maria Laura Riccobono ,Veronika Riedl- Schlauss, Paola Sacchi, Nando Segreti, Lisa Sorba.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona