Si va verso il voto a ottobre, Salvini alza il tiro e preannuncia: "Mi candido premier" | ilSicilia.it :ilSicilia.it

lo ha detto il leader della lega ieri sera

Si va verso il voto a ottobre, Salvini alza il tiro e preannuncia: “Mi candido premier”

di
9 Agosto 2019

Il leader della Lega Matteo Salvini tira diritto per la propria strada. E ieri sera durante il comizio di Pescara ha preannunciato il proprio intendimento: “Restituiamo la parola agli italiani. Senza tornare al vecchio: se devo mettermi in gioco, lo faccio sereno, da solo e a testa alta. Poi, potremo scegliere i compagni di viaggio…” L’obiettivo sono le elezioni in autunno: “Non sono nato per scaldare la poltrona – ha detto al termine del comizio a Pescara -. Chiedo agli italiani se ne hanno la voglia di darmi pieni poteri per fare quel che abbiamo promesso di fare, fino in fondo senza rallentamenti. Se mi candido premier? Questo sicuramente sì. Poi siamo in democrazia, chi sceglie Salvini sa cosa sceglie”.

Se si andasse subito alle elezioni, tre le date possibili: il 13, il 20 o il 27 ottobre. Se la crisi si consumasse infatti a metà agosto, le urne, considerando i tempi necessari per gli italiani all’estero, dovrebbero aprirsi a circa due mesi di distanza. “L’Italia non può sopportare altri no, si facciano un esame di coscienza i M5S sui troppi no ideologici detti in questi mesi: basta si vada al voto. Non decido io, decide il presidente della Repubblica – ha detto ancora -. Lasciamo lavorare il presidente Mattarella, porto rispetto al presidente Mattarella”.

Sempre dal palco di Pescara, Salvini ha detto che se necessario nessuno andrà in vacanza e i deputati e i senatori leghisti resteranno in parlamento: “I deputati e senatori devono alzare il culo, anche la settimana prossima. E chi non viene, è perché vuole tenersi la poltrona. Poveri, mi dicono riapriamo il 20, il 30 agosto, ma i nostri parlamentari della Lega sono pronti ogni giorno, se serve anche domenica”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin