Sicilia e Giappone, così lontane così vicine: il mistero delle due isole gemelle :ilSicilia.it

Ipotesi "avanzata" da alcuni professori dell'Università di Nagasaki

Sicilia e Giappone, così lontane così vicine: il mistero delle due isole gemelle

di
11 Aprile 2018

La vostra Patti Holmes, oggi, vi vuole porre un interrogativo. Avete mai riflettuto sulle similitudini tra la Sicilia e il Giappone? Se la risposta è no, eccovene alcune.

Il sole è essenziale per entrambi i popoli: gli uni abitano il Paese del Sol Levante e gli altri  l’Isola del Sole; ambedue si sono sviluppati intorno a un vulcano situato in posizione strategica; celebrano due feste corrispondenti e augurali, gli uni il Ciliegio e gli altri il Mandorlo in fiore; Catania potrebbe derivare invece che dal greco Katane, (grattugia), o da katà (presso) e Aitnè (Etna), dal giapponese katana (spada); nomi come Sakura e Saguto sono estremamente comuni in Sicilia al punto da venire scelti per emittenti private, Telesakura, fino a qualche anno fa in attività.

Il sushi è un piatto freddo della tradizione nipponica e sciusciare in siciliano vuol dire soffiare, raffreddare; al centro dell’alimentazione per entrambi i popoli ci sono: il pesce azzurro; saporiti bocconcini di riso e tempura per gli uni e verdure in pastella e arancine per gli altri; sushi e sashimi da un lato e mitili, e crudité di pesce dall’altro.

I due popoli, inoltre, condividono tra loro più del 98% del patrimonio genetico e, forse, non è un caso che i giapponesi e i siciliani figurino spesso nel “Guinness dei Primati” per longevità.

Abbiamo fin qui giocato o detto sul serio? Vi sveliamo l’arcano: la fonte utilizzata è il libro “Sicily: Ancestral Japan” che ipotizza, in fase preistorica e a causa di una disastrosa eruzione dell’Etna, la migrazione in massa di protosiculi verso oriente e, precisamente, in direzione di Levante, la casa del Dio Sole Nascente, alla ricerca di un Vulcano che sostituisse nell’imaginario, l’Etna, che trovarono nel Fujiyama che, si narra, venerarono e ringraziarono per aver restituito loro una patria.

Sayōnara,さようなら, e alla prossima.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin