“Sicilia è rugby”: la città di Catania ospiterà l’incontro Italia-Fiji :ilSicilia.it
Catania

Appuntamento l'11 Novembre

“Sicilia è rugby”: la città di Catania ospiterà l’incontro Italia-Fiji

13 Settembre 2017

Sarà la città di Catania, il prossimo 11 novembre alle ore 15, ad ospitare l’evento sportivo internazionale più importante dell’autunno siciliano.

Nel campo dello stadio “Angelo Massimino”, infatti, si svolgerà il primo dei tre test match ufficiali di rugby della nuova stagione Italia-Fiji.

Con lo slogan “Sicilia è rugby“, reso noto durante la presentazione ufficiale svoltasi nella sede della presidenza della Regione a Palazzo dell’Esa a Catania, tutte le principali cariche istituzionali e sportive locali hanno ufficializzato l’evento.

Sono molto emozionato – ha detto l’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagalloper essere riuscito a realizzare questo straordinario evento, reso possibile grazie al contributo del presidente federale Alfredo Gavazzi  e quello regionale Orazio Arancio, oltre ovviamente al Comune di Catania e al Catania Calcio. Vogliamo dimostrare che questa terra è in grado di organizzare e ospitare grandi eventi e siamo sicuri che lo stadio sarà pieno di tifosi e appassionati“.

Per l’occasione, dunque, il tempio del Calcio Catania, nonostante la concomitanza con la gara interna dei rossazzurri contro il Catanzaro lascerà spazio dunque al rugby: “Per questo importante evento – ha detto l’assessore comunale Valentina Scialfail comune d’accordo con il Catania Calcio ha ritenuto doveroso lasciare il campo ai nostri ospiti importanti. Ancora una volta questa città e la Sicilia intera dimostrano di essere all’altezza di accogliere eventi straordinari“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona