Sicilia: ex sportellisti nei centri per l'impiego, sindacati autonomi ancora all'attacco :ilSicilia.it

sulla vertenza del dipartimento del Lavoro

Sicilia: ex sportellisti nei centri per l’impiego, sindacati autonomi ancora all’attacco

di
11 Ottobre 2018

Prima di assumere gli ex sportellisti nei Centri per l’impiego la Regione dovrebbe individuare i profili necessari e occuparsi delle mansioni superiori svolte da tutto il personale regionale, compresi i funzionari direttivi e gli istruttori direttivi. Reggono Centri per l’impiego e strutture interne dei Servizi, “Che nel corso degli ultimi 15 anni ha contribuito egregiamente al raggiungimento degli obiettivi dipartimentali“.

È questo in sintesi il senso del nuovo affondo dei sindacati autonomi sulla vertenza del dipartimento del Lavoro, dove da anni il personale si trova di fronte a problemi irrisolti ma il dipartimento adesso sta provando ad assumere i 1.800 ex sportellisti.

La dirigente del Lavoro ha risposto ai sindacati sostenendo che l’iter non viola alcuna normativa vigente, né tantomeno le relazioni sindacali, in quanto è suo intendimento “convocare al più presto le sigle sindacali per condividere le risultanze di questo primo monitoraggio, analizzare a fondo la problematica e individuare le possibili successive azioni da intraprendere“.

Ma Cobas-Codir, Sadirs e Siad, che rappresentano la maggioranza dei dipendenti, spiegano che non hanno “alcuna remora contro le giuste aspettative degli sportellisti a conseguire un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, solo che, a nostro avviso, è oltremodo difficile inserire 1.835 unità di personale in un settore, i Centri per l’Impiego, che occupano già circa 1.900 dipendenti, che sino ad oggi hanno espletato lodevolmente tutte le attività istituzionali, comprese quelle che dovrebbero compiere gli ex sportellisti. Tanto da ricevere il 21 settembre 2017, da parte del dirigente generale pro-tempore, un encomio e un ringraziamento per avere contribuito a porre l’amministrazione della Regione siciliana al primo posto quale regione più performante in Italia“.

Gli autonomi inoltre “biasimano l’amministrazione per avere sostenuto una spesa di circa 500 milioni di euro per remunerare gli ex sportellisti mentre l’amministrazione ha svolto tutti i compiti istituzionali, in loro assenza, nel corso degli ultimi 4 anni, con le professionalità interne a costo zero e con lode”. Da qui la richiesta di una “convocazione delle delegazioni trattanti che deve riportare all’ordine del giorno oltre che tali argomenti da trattare, anche le soluzioni per risolvere contestualmente il problema del riconoscimento delle mansioni superiori svolte da tutto il personale regionale“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin