"Sicilia futura" dice addio al Pd e Micciché plaude: "I Dem hanno deluso i moderati" :ilSicilia.it

Le reazioni all'annuncio del segretario del movimento Picciolo

“Sicilia futura” dice addio al Pd e Micciché plaude: “I Dem hanno deluso i moderati”

di
16 Aprile 2019

Giuseppe Picciolo di Sicilia Futura ufficializza il divorzio dal Partito Democratico e le reazioni non si fanno attendere.

A Messina, oggi il segretario siciliano di Sicilia Futura Giuseppe Picciolo è stato durissimo con il Pd: “Il Partito democratico – ha evidenziato Picciolo – sembra mettere davvero in discussione l’identità moderata, pluralista e liberale che Sicilia Futura aveva condiviso. Sicilia Futura  è stata sempre più esclusa dai nuovi processi politici, nonostante l’impegno profuso per le Politiche, situazione aggravata dalle successive emarginazioni e mortificazioni patite. In verità non abbiamo capito cosa voglia fare il Pd siciliano in futuro, mentre oggi appare troppo confuso nelle istituzioni e sul territorio”.

Le ultime prese di posizione di Sicilia Futura in veste di alleato del Partito democratico risalgono, invece, alla vigilia delle primarie regionali dei Dem, quando Picciolo aveva difeso Davide Faraone dagli attacchi dell’altra candidata, poi ritiratasi, alla guida del Pd siciliano, Teresa Piccione.

A commentare la decisione del partito fondato da Totò Cardinale è il Presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, che è anche commissario regionale di Forza Italia.

Il disagio di Sicilia Futura è comune a tutte quelle formazioni politiche che nel Pd hanno ricercato invano un punto di riferimento, aperto alle forze moderate e alle istanze territoriali – afferma Miccichè – Il Pd oggi si sposta ancora una volta a sinistra, lasciando orfani tutti i moderati che Renzi aveva aggregato attorno al suo nome. Forza Italia resta l’unica vera casa dei moderati e dei liberali italiani, l’unica forza aggregatrice delle istanze territoriali, e oggi ancor di più – conclude – l’unico credibile contraltare alle politiche demagogiche dei Cinque stelle e alle derive populiste della Lega di Salvini”.

 

Messina, riunione al vertice di Sicilia Futura: “Un nuovo inizio in chiave meridionalista”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin