Sicilia l'allarme della Cgil: "A rischio 70mila posti di lavoro senza blocco licenziamenti" :ilSicilia.it

Preoccupazione

Sicilia l’allarme della Cgil: “A rischio 70mila posti di lavoro senza blocco licenziamenti”

di
25 Gennaio 2021

alfio mannino

La fine del blocco licenziamenti, a fine marzo, potrebbe portare con sé in Sicilia la perdita di 70 mila posti di lavoro, che si aggiungerebbero ai 67 mila quelli già andati in fumo durante la pandemia. E’ l’allarme lanciato da Alfio Mannino, segretario generale della Cgil Sicilia aprendo l’assemblea generale del sindacato.

Diventa fondamentale un ulteriore blocco dei licenziamenti- ha sostenuto Mannino – assieme a un’azione politica nazionale e regionale decisa che faccia fare un passo avanti a una Sicilia ,che ha perso il 10% del Pil, e al Paese anche rispetto alla situazione pre-pandemia”.

In questo contesto critico, ha rilevato Mannino, “e’ chiaro che serve un governo forte e stabile. Un governo che metta al centro della sua iniziativa il lavoro e la qualità del lavoro, che ricucia le fratture sociali e si occupi del rilancio del Mezzogiorno. Occorre uscire da una dialettica politica -ha sostenuto – che rischia di consegnare l’Italia alla peggiore destra e superare la crisi con un governo sostenuto dalle forze democratiche e progressiste, non certo con un governo istituzionale”.

Al governo regionale Mannino chiede “un cambio di passo, cominciando con una riforma della  pubblica amministrazione che la metta in condizione di gestire efficacemente la fase che si apre col Recovery Fund”. A quest’ultimo riguardo il segretario della Cgil Sicilia ha detto che “Sono stati fatti passi avanti, ma mancano ancora misure concrete. Le risorseha sottolineatodevono essere utilizzate per costruire un nuovo modello di sviluppo che consenta la rapida ripresa dell’occupazione”. Quanto all’emergenza sanitaria e ai problemi del piano vaccinale per Mannino “vanno sospesi i diritti di brevetto e liberalizzata la produzione dei vaccini. E’ un tema che la politica europea e internazionale deve affrontare per venire a capo di questa crisi”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin