Sicilia, seconda meta turistica italiana per offerta gastronomica | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Il cibo e l’offerta gastronomica guideranno sempre più la scelta delle mete turistiche

Sicilia, seconda meta turistica italiana per offerta gastronomica

di
6 Febbraio 2018

L’ offerta gastronomica condiziona sempre più la scelta delle mete turistiche. La regione più desiderata dai turisti italiani è la Toscana, seguono Sicilia e Puglia. Fanalino di coda il Molise, preceduto da Valle d’Aosta e Friuli. È quanto emerge dal primo rapporto sul turismo enogastronomico italiano realizzato dall’Università degli studi di Bergamo e della World Food Travel Association.

Lo studio, che ha avuto il patrocinio di Touring Club, Ismea Qualivita, Federculture e la collaborazione di Seminario Veronelli e The Fork- TripAdvisor, in fondo fa emergere un dato che tutti percepiscono ma che nessuno ha mai studiato con metodi scientifici.

Non si deve dimenticare, però che dietro un’ offerta gastronomica diversificata, di qualità e di grande richiamo c’è un territorio particolarmente vocato alla produzione degli ingredienti di base, un’agricoltura capace di esprimere vere e proprie eccellenze e chef di grande maestria.

Sarà dunque il cibo e l’ offerta gastronomica a guidare sempre più la scelta delle mete turistiche. Tutto perfettamente in linea con la scelta del ministero del Turismo di indicare il 2018 come l’anno del cibo italiano nel mondo.

Quando è passato molto tempo da un viaggio, spesso non ricordiamo più i particolari del luogo, ma gli odori e i sapori delle pietanze che abbiamo consumato in quel luogo resteranno impressi indelebilmente nella nostra memoria olfattiva e gustativa. E saranno sempre associati alla meta in cui li abbiamo provati. Anche quando rilasciamo recensioni sui social turistici ci lasciamo guidare spesso dalla soddisfazione che proviamo a tavola. Ecco perché la gastronomia e le eccellenti produzioni siciliane possono contribuire a migliorare l’immagine turistica dell’Isola.

Anche se non si tratta di una vera e propria competizione, la Sicilia potrà presto superare la Toscana e arrivare sul podio delle regioni scelte dai turisti per l’offerta gastronomica. Ci si arriverà facilmente con le politiche di incoming adeguate e migliorando l’immagine complessiva dell’Isola e dei suoi abitanti.

http://siciliarurale.eu/

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.