Siciliani in America, Arcobelli: "Carenze nella proposta di legge contro lo spopolamento" :ilSicilia.it

nel ddl

Siciliani in America, Arcobelli: “Carenze nella proposta di legge contro lo spopolamento”

di
20 Ottobre 2020

“Da oltre oceano apprendiamo la notizia della proposta di Legge n.688 presentata dal deputato regionale Giovanni Di Caro, alla V Commissione dell’Ars, intitolata “Provvedimenti per il contrasto allo spopolamento e il sostegno agli emigrati“.  A dichiararlo è Presidente emerito del CSNA (Confederazione siciliani nord America) Vincenzo Arcobelli.

Se da un lato può essere apprezzato il tentativo del proponente e del suo gruppo parlamentare di rimettere in discussione un argomento complesso come quello dell’emigrazione, dall’altro lato dopo aver analizzato i vari punti del DDL in oggetto, si evidenziano carenze, e certamente inadeguatezza, alle esigenze che nel corso degli ultimi venti anni sono state manifestate dalle Associazioni e dai Siciliani che vivono ed operano all’estero– prosegue -. Siamo convinti che quando si devono fare delle modifiche come ad esempio quella relativa alla legge 55/1980 che riguarda la Consulta Regionale dell’Emigrazione Siciliana, si devono apportare migliorie, o se si deve costruire una nuova proposta legislativa per l’argomento di cui sopra, con tono innovativo, efficace, al passo con i tempi, che rispecchi le esigenze delle comunità, non si possono escludere i veri protagonisti dell’emigrazione, i siciliani all’estero, in quanto portano con sé quelle conoscenze dirette perché vissute, sia dal punto di vista umano che lavorativo e professionale”.

A tale proposito vi è la nostra disponibilità, ed infatti dopo l’incontro del 27 Luglio us., in video conferenza con l’on. Scavone, assessore alla Famiglia, Politiche Sociali e Lavoro, con delega all’Emigrazione, ho voluto sin da subito coinvolgere varie associazioni e federazioni nonché rappresentanti delle collettività di origini siciliane che operano in Argentina, Sud America, Australia, Europa e Sud Africa, ed ovviamente la CSNA che raggruppa numerose Associazioni di Canada e Stati Uniti”, continua Arcobelli.

“Assieme si è preparato, condiviso ed approvato un documento che include una scheda storica, un’analisi preparatoria, ed una bozza di proposta legislativa trasmesso nel mese di agosto presso l’Ufficio dell’Assessorato con delega all’emigrazione per la loro visione e considerazione, che è diametralmente opposta sui contenuti a quella presentata in V commissione pochi giorni fa – conclude -. A nome di tutta la Confederazione Siciliani Nord America si auspica che vi sia una pronta soluzione, e che con gli altri attori del mondo delle Istituzioni e dell’emigrazione si possa presto raggiungere un obiettivo comune nel ricostituire come punto di partenza la Consulta dell’emigrazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin