Sicurezza nei luoghi di lavoro, Loddo e Virzì (Co.Co.Pro. Inail): “Ancora nulla cambia" :ilSicilia.it
Palermo

la dichiarazione dei componenti Comitato Consultivo Inail Palermo

Sicurezza nei luoghi di lavoro, Loddo e Virzì (Co.Co.Pro. Inail): “Ancora nulla cambia”

di
12 Agosto 2021

Sono mesi che lanciamo appelli e allarmi per i numerosi incidenti sul lavoro. In questi ultimi giorni tanti morti sul lavoro in Italia e nulla cambia. Cambiano solo i volti dei familiari che piangono i congiunti che non tornano a casa. Gli appelli rimangono lettera morta, così come rimangono vuoti gli uffici preposti ai controlli e verifiche sul lavoro e sulla prevenzione”.

A dichiararlo sono Raffaele Loddo e Filippo Virzì Componenti del Comitato Consultivo Provinciale Inail di Palermo.

Caro Ministro del lavoro – ribadiscono Loddo e Virzì – non basta annunciare che ci saranno nuovi ispettori del lavoro, bisogna ascoltare quanti hanno a cuore la sicurezza nei luoghi di lavoro, che hanno esperienza e passione affinché la vita dei lavoratori sia salvaguardata”.

La Segreteria Nazionale Ugl – spiegano – ha scritto nel mese di Giugno alla sua attenzione, la Segreteria Regionale Ugl ha anche scritto al Presidente della regione Sicilia ed all’attenzione di tutte le Regioni, alcune proposte sulla Prevenzione, igiene, salute nei luoghi di lavoro. Bisogna attivarsi subito affinché gli uffici preposti abbiano personale e strumenti adeguati allo scopo, sia negli Ispettorati del Lavoro Regionali e Provinciali che presso le sedi INAIL. Così come è evidente che una sana Cultura sulla Sicurezza a nostro avviso dovrebbe essere proposta ai ragazzi in età scolare”.

“Oggi – aggiungono – anche il Presidente dell’INAIL ha fatto sentire il suo grido di indignazione. A nostro avviso non bastano le esternazioni ma vanno adottati fatti concreti senza più rinvii. Lo ripetiamo investire in Sicurezza è un investimento per tutto il Paese e per le aziende”.

“A parte poche grandi aziende sensibili al tema della Sicurezza, dobbiamo constatare ancora la poca attenzione alla Sicurezza e Salute dei lavoratori in tantissime realtà”.

Cosi come in altri settori di Servizi, la Sicurezza diventa una perdita di tempo o ancora più grave un costo da risparmiare per maggiori profitti lo diciamo da tempo servono risorse umane dedicate a questo compito importantissimo per prevenire e proteggere il Lavoro.
Occorrono – concludono – circa 300 unità solo in Sicilia negli uffici degli Ispettorati del lavoro ed altrettanti negli uffici Inail per verificare che le misure sulla sicurezza in applicazione del Decreto legislativo 81/08 vengano rispettate.

Così come occorre verificare che le risorse messe a disposizione per la formazione sulla Sicurezza dei lavoratori siano spesi correttamente”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin