Sicurezza urbana: a Catania parte l’installazione di 213 videocamere :ilSicilia.it
Catania

LE PAROLE DEL SINDACO POGLIESE

Sicurezza urbana: a Catania parte l’installazione di 213 videocamere

di
22 Febbraio 2021

Martedì 23 febbraio alle ore 10:30 il sindaco Salvo Pogliese e i rappresentati istituzionali della Prefettura e della Questura di Catania, in via Giovanni Di Prima n. 48, nel vecchio quartiere di San Berillo, presenzieranno all’installazione e all’attivazione della prima videocamera di sorveglianza del territorio urbano. L’apertura del cantiere avvia di fatto il funzionamento di un network di 213 telecamere, che verranno posizionate in tutta la città come elemento di prevenzione e repressione dei fenomeni di criminalità diffusa.

L’Amministrazione Comunale nelle scorse settimane, infatti, con procedura a evidenza pubblica, ha appaltato a una ditta specializzata nei sistemi di video sorveglianza la messa in opera di una vasta rete di telecontrollo del territorio che verrà gestita dalla sala operativa dei sistemi di controllo interforze, si è aggiudicato un finanziamento statale per la sicurezza delle Città Metropolitane sulla base di un progetto che il Comune presentò poco meno di due anni addietro.

Non esito a definire questa realizzazione della videosorveglianza una svolta per la città di Catania in termini di sicurezza e vivibilità – ha detto il sindaco Salvo Pogliese –. Il Comune nonostante la condizione di dissesto finanziario ha compartecipato al finanziamento dello Stato, ma così finalmente potremo controllare il territorio per limitare i fenomeni legati alla microcriminalità diffusa e dunque migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini in tutta la città“. 

Non sfugge il valore anche simbolico di cominciare l’istallazione proprio dal vecchio quartiere di San Berillo – ha proseguito il primo cittadino – una delle zone che i cittadini legittimamente considerano più a rischio, ma su cui il quotidiano lavoro delle forze e delle istituzioni è riuscito a dare segnali concreti per contenere i fenomeni delinquenziali“.

Il progetto dell’amministrazione comunale finalizzato ad aumentare la percezione del grado di sicurezza dei cittadini verrà garantito sia nelle zone afferenti e circostanti il centro storico, sia nei siti a vocazione turistica e aggregazione sociale, ma anche nei parchi e nei centri sportivi, nelle aree mercatali ad alta densità di commercio abusivo e nelle zone periferiche considerate più vulnerabili.

I punti di installazione delle centraline di rete wireless, sono complessivamente 32, ognuna delle quali fornita da più telecamere: nel caso della zona del vecchio San Berillo, piazza della Repubblica e piazza Grenoble complessivamente saranno 19 le telecamere che monitoreranno h24 l’intera area.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin