Siracusa: Francesco Italia resta sindaco, accolta la sospensiva dal Cga :ilSicilia.it
Siracusa

La decisione sul merito dovrebbe arrivare l'8 aprile

Siracusa: Francesco Italia resta sindaco, accolta la sospensiva dal Cga

17 Gennaio 2020

Il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, resta in carica. Il Consiglio di giustizia amministrativa ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dal primo cittadino in merito alla sentenza del Tar di Catania che ha annullato la sua proclamazione a sindaco per presunte irregolarità in 9 sezioni alle amministrative del 2018.

I giudici del Tribunale amministrativo regionale avevano accolto il ricorso di Ezechia Paolo Reale, avversario di Italia alle elezioni e sfidante al ballottaggio. La decisione sul merito dovrebbe arrivare l’8 aprile quando i giudici del Cga stabiliranno se dar corso alla sentenza del Tar che prevede una mini tornata elettorale nelle 9 sezioni (14, 20, 46, 61, 75, 95, 99, 116 e 123) dove sono state riscontrate delle violazioni.

Ma il Cga dovrà valutare anche un altro ricorso di Reale che ha chiesto che si torni a votare in altre 10 sezioni.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona