Siracusano: "Prima vittoria sui trojan, no al Grande Fratello di Stato" :ilSicilia.it
Messina

emendamento della deputata di FI

Siracusano: “Prima vittoria sui trojan, no al Grande Fratello di Stato”

di
8 Novembre 2021

La deputata messinese di Forza Italia, Matilde Siracusano, esprime soddisfazione per il via libera in Commissione alla Camera ad un emendamento, da lei presentato, sulla spinosa questione dei trojan che rappresentano uno strumento al centro di polemiche per l’eccesso di utilizzo nei confronti dei cittadini nell’ambito delle indagini e che si estende ad ora anche ai reati minori.

Siracusano chiede che l’impiego dei trojan venga disciplinato con obbligo per il giudice di motivarne l’esigenza di utilizzo del captatore informatico.

“Il trojan – spiega l’on. Siracusano – è un dispositivo mostruosamente invasivo, fuori controllo, che stupra la privacy e che deve essere necessariamente ridimensionato. Dovrebbe essere usato solo per le indagini sui reati molto gravi come quelli di mafia e terrorismo ma l’ex ministro della giustizia Bonafede lo ha esteso ai reati di minore gravità così da poter trasformare il nostro Paese nel Grande Fratello di Stato. Adesso, in Commissione a Montecitorio, grazie al grande lavoro di Forza Italia, è stato approvato un mio emendamento che obbliga il giudice a rafforzare le motivazioni che giustificano l’applicazione del captatore informatico nelle indagini per i reati di minore gravità”.

“Avremmo potuto fare di più — continua la parlamentare di Forza Italia – ma questa vittoria è arrivata nonostante le fortissime resistenze da parte del Movimento 5 Stelle, animato dal solito atteggiamento giustizialista . È stata una vera battaglia e questo è il primo intervento in senso garantista che otteniamo sulle intercettazioni dopo anni di interventi che hanno ridotto sempre più le garanzie dei cittadini. Andiamo avanti per contrastare l’abuso di questo strumento e ci auguriamo che al più presto, come annunciato ora dal ministro Cartabia, questo tema possa essere oggetto di un accurato approfondimento”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.