Sistema Portuale dello Stretto: De Luca nomina Caldarera nel comitato di gestione :ilSicilia.it
Messina

designato il rappresentante dell'ex provincia di Messina

Sistema Portuale dello Stretto: De Luca nomina Caldarera nel comitato di gestione

di
17 Gennaio 2020

Il sindaco metropolitano Cateno De Luca, a seguito di emanazione di pubblico avviso, ha firmato il decreto di nomina di Mario Caldarera quale rappresentante della Città Metropolitana di Messina nel Comitato di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto.

“Le capacità, le competenze e le esperienze professionali di Caldarera costituiscono una garanzia di alta rappresentanza per Palazzo dei Leoni in vista di un rafforzamento del ruolo strategico del porto di Messina, ha spiegato il sindaco metropolitano.

“La nomina è maturata nell’ottica di un rilancio di tutto il sistema dello Stretto – ha dichiarato De Luca – e la sinergia con l’Autorità di Gestione ci consente di avere, nell’ambito del Comitato, un valido professionista che svolgerà un ruolo fondamentale anche in relazione a quelle che sono le importanti procedure che dovranno essere avviate, nell’ambito della linea di valida collaborazione già attuata nel recente passato con il commissario Antonio De Simone”.

“Per la Città Metropolitana – ha aggiunto De Luca -, considerate le vicende passate che hanno penalizzato il territorio urbano, è sempre più necessario che prevalgano gli interessi della città per giungere ad un serio rilancio turistico e socio-economico della parte più suggestiva del nostro territorio. Ma per giungere a questi obiettivi è prioritario valutare efficaci soluzioni che portino, ad esempio, all’eliminazione delle barriere che si sono realizzate in questi anni e che impediscono un rapporto diretto del tessuto urbano con il mare, pur nel rispetto delle importanti attività di navigazione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.