Smart working della pubblica amministrazione, Ance Palermo scrive al sindaco Orlando :ilSicilia.it
Palermo

"Rischio paralisi per professionisti ed imprese"

Smart working della pubblica amministrazione, Ance Palermo scrive al sindaco Orlando

di
18 Novembre 2020

L’Ance Palermo, per bocca del suo presidente Massimiliano Miconi, ha scritto al sindaco Leoluca Orlando relativamente allo smart working nella pubblica amministrazione.

LA LETTERA

Riceviamo e pubblichiamo

Caro Sindaco,

dando seguito a quanto Ti ho già sintezzato e rappresentato, in occasione del c.d. tavolo di crisi e di ripresa a cui mi hai invitato, lo smart working nella Pubblica Amministrazione sta creando seri problemi in tutta Italia, soprattutto in quelle amministrazioni nelle quali il livello di digitalizzazione delle pratiche è ancora arretrato e insufficiente. Ci duole dover constatare che tutto ciò riguarda anche molti settori del Comune di Palermo, in particolare quelli del c.d. Polo Tecnico, con il rischio concreto di paralizzare il lavoro di centinaia di professionisti e imprese. Nelle scorse settimane abbiamo raccolto istanze e lamentele delle nostre imprese associate e dei professionisti che lavorano per conto delle imprese che segnalano il fatto che i centralini telefonici degli uffici, i cui numeri sono indicati nel sito del Comune, che dovrebbero smistare le telefonate ai dipendenti in smart working, neanche rispondono. Oltre a ciò, in molti uffici, c’è la necessità di visionare pratiche o accedere agli atti che sono ancora solo in formato cartaceo e che rendono indispensabile una presenza fisica, anche se ridotta nel numero e con tutte le cautele necessarie.

Per far fronte alle concrete esigenze dell’utenza, sarebbe necessaria una organizzazione del lavoro che non sia affidata solo alla buona volontà del funzionario ma che garantisca e controlli che i dipendenti che hanno relazioni con il pubblico siano effettivamente raggiungibili, anche da remoto, e che preveda, quando non sia possibile risolvere in smart working i problemi, l’apertura degli uffici, distribuendo e alternando le presenze su una fascia oraria più lunga, in modo da garantire il distanziamento necessario su più turni, con una precisa azione di sanificazione degli ambienti di lavoro tra un turno e l’altro. Con molte difficoltà, noi del sistema ANCE, stiamo cercando di fare partire gli interventi legati ai superbonus 110 che sono un’opportunità straordinaria ed, oggi, unica per le imprese e per i cittadini, e sarebbe veramente grave non riuscirci perché gli uffici comunali non rispondono alle richieste.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.