Soldi per disabili sui conti di Rizzotto? "Nessun fondo in mio favore" :ilSicilia.it

la nota dell'avvocato

Soldi per disabili sui conti di Rizzotto? “Nessun fondo in mio favore”

di
7 Febbraio 2020

“Si precisa con riferimento alla notizia riguardante il già deputato Tony Rizzotto per la vicenda Isfordd, ente di formazione professionale  aperto a tutta la collettività e non soltanto ai disabili, che tutti i corsi di formazione sono stati regolarmente portati a compimento e regolarmente eseguiti e che il prosieguo del procedimento dimostrerà l’estraneità di Tony Rizzotto dalle accuse contestate”.

A scriverlo è l’avvocato Vincenzo Zummo, difensore dell’ex deputato regionale di “Ora Sicilia”, espulso la scorsa estate dalla Lega e decaduto da parlamentare pochi giorni fa, in merito al sequestro di 500 mila euro che sarebbero stati nella disponibilità di Rizzotto e di un altro indagato. 

“In particolare – dice il legale – nessun fondo del predetto Ente dallo stesso Rizzotto è stato distratto in suo favore od in favore di altri, men che mai con riguardo ai diversamente abili”.

“Tony Rizzotto . conclude la nota – esprime la personale  massima fiducia nell’Autorità Giudiziaria confidando che tutta la vicenda verrà chiarita nelle sedi competenti”.

LEGGI ANCHE:

“Intascava i soldi dei disabili”: sequestrati 500mila euro al deputato Ars Rizzotto

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.