Sondaggi, come cambia il voto in Italia: Lega primo partito ma in calo. boom di Fdi :ilSicilia.it

Rilevazione Demopolis

Sondaggi, come cambia il voto in Italia: Lega primo partito ma in calo. boom di Fdi

di
30 Luglio 2020

In un anno la Lega di Matteo Salvini ha perso 11 punti percentuali, passando dal 37% del luglio 2019 al 25,4% del mese in corso. Il Carroccio resta comunque il primo partito. E’ il dato registrato da Demopolis nell’ultima rilevazione condotta su un campione di 1500 intervistati, rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana.

A seguire, il Partito democratico, che accusa una lieve flessione nell’arco dei 12 mesi, passando dal 22,7% al 21%, e il Movimento 5 Stelle, che scende dal 17,1% al 16%.

Chi ha motivo di esultare è invece Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia, infatti, nell’arco di dodici mesi è passata dal 6,4% al 15%. Una crescita che registra il superamento del raddoppio dei consensi e che aumenta così il proprio peso all’interno della scena politica italiana.

A seguire, Forza Italia al 5,6%, Leu al 3,4% e Italia Viva al 3%.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Moderati per sopravvivere

Si torna a parlare di un partito dei “moderati” che - come ci informa Belzebù nell’articolo di questi giorni - dovrebbe mettere insieme i cespugli della politica italiana: Italia Viva di Matteo Renzi, Azione di Carlo Calenda, Più Europa di Emma Bonino e Forza  Italia o almeno una sua parte. Un’adesione che finora, però, è più una speranza che una certezza
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

Empatia e dieta

L’importanza della relazione con il professionista della salute, in una dieta per raggiungere il peso desiderabile e la cura delle emozioni. Cos'è l'empatia?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per