Sondaggio Ipsos: volano Lega e Fratelli d'Italia, ancora in calo Pd e 5 Stelle | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Crolla anche la fiducia nel governo Conte

Sondaggio Ipsos: volano Lega e Fratelli d’Italia, ancora in calo Pd e 5 Stelle

di
3 Novembre 2019

Il primo sondaggio dopo il voto della scorsa domenica in Umbria, realizzato dall‘istituto Ipsos per il Corriere della Sera, vede, dopo sette giorni, l’affermazione delle forze di centrodestra trainate da una Lega in grande forma e dalla crescita di Fratelli d’Italia.

La Lega di Matteo Salvini vola nel sondaggio, attestandosi sul 34,3%, in crescita del 3,5% rispetto all’ultima rilevazione dello stesso istituto. Chi cala sono le forze del governo, primo fra tutti il Movimento 5 stelle che con il 17,9 perde il 2,9% rispetto al precedente sondaggio. Male anche il Partito democratico che va giù di 2,3%, fermandosi al 17,2%. Chi gioisce è Fratelli d’Italia, vicina a un risultato a due cifre, perchè con il suo 9,8% sfiora quota 10 per cento.

Forza Italia, nonostante malumori e distinguo interni, gode di discreta salute ed è data al 6,2% con la medesima percentuale di Italia viva di Matteo Renzi, che guadagna poco più di un punto percentuale. I Verdi passano dall’1,2% al 2,2% mentre arretrano le forze di Sinistra dal 2,8% all’1,7%.

Secondo l’istituto diretto da Nando Pagnoncelli crolla anche la fiducia e il sostegno al governo da parte degli elettori: soltanto il 36% degli intervistati esprime un giudizio positivo sull’esecutivo giallorosso guidato da Giuseppe Conte, mentre per il 50% il giudizio sull’attuale governo è negativo.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Saghe familiari: Ray Donovan, Peaky Blinders

Ci sono serie o miniserie tv diverse dalle altre perché piuttosto che raccontare le vicende di singoli personaggi hanno come protagonisti degli interi gruppi familiari. In questi casi le  dinamiche narrative sono diverse, più complesse ed articolate e si sviluppano  in  storie totalmente

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin