Sondaggio La 7: Lega al 33,4, M5s al 21, aumentano Pd e Fratelli d'Italia, crolla Forza Italia | ilSicilia.it :ilSicilia.it

ecco come voterebbero oggi gli italiani

Sondaggio La 7: Lega al 33,4, M5s al 21, aumentano Pd e Fratelli d’Italia, crolla Forza Italia

10 Settembre 2019

Gli sconvolgimenti di queste settimane hanno suscitato non pochi cambiamenti negli orientamenti di voto degli Italiani, con un trend che appare sempre più chiaro: il Paese è spaccato in due fra chi è più vicino all’alleanza Pd + 5 Stelle e le forze di centrodestra. Il sondaggio politico SWG commissionato dal Tg La7 condotto da Enrico Mentana mostra un’Italia fluida, nella quale in pochi giorni possono cambiare gli assetti e i destini politici dei partiti.

Il sondaggio del 9 settembre 2019 vede la Lega Salvini Premier sempre primo partito con il 33,4%. La seconda forza politica è il Partito democratico che si attesta sul 22,1 per cento. Il Movimento 5 Stelle questa settimana è dato al 21 per cento, guadagnando qualcosa rispetto all’inizio dell’estate nella quale i grillini apparivano molto sofferenti.

Nel centrodestra, Forza Italia subisce un crollo, scendendo al 5,2 per cento, distanziata ormai da Fratelli d’Italia che sale al 7,2%. Nel centrodestra, però, fa la sua comparsa “Cambiamo”, il movimento del governatore della Liguria Giovanni Toti, che conquista un buon 2,3 per cento.

Per quanto riguarda le altre formazioni politiche, la “Sinistra” (dato che include Leu ma anche Rifondazione comunista e Potere al popolo) è data attualmente all’2,3 per cento, + Europa è attorno al 2,6 per cento, mentre i Verdi si attestano al 2,2 per cento.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona